Emilia-Romagna: campagna comunicazione «Liberiamo l'aria»

Bologna, 29 settembre 2007 – Tornano da lunedì 1 ottobre e fino al 31 marzo 2008 i provvedimenti di limitazione della circolazione per combattere smog e polveri sottili.

Previsti dal sesto Accordo per la qualità dell’aria, firmato a luglio da Regione, Province, Comuni capoluogo e con più di 50 mila abitanti, i provvedimenti prevedono dal
lunedì al venerdì e dalle 8,30 alle 18,30 il divieto di circolazione per tutti i veicoli più inquinanti: auto pre-euro, veicoli diesel euro 1, ciclomotori e motocicli a due
tempi pre-euro. Le misure saranno applicate nelle aree urbane così come definite localmente dalle ordinanze dei Sindaci.

Un’ulteriore limitazione scatterà poi nel periodo che, per ragioni di tipo meteorologico, è più a rischio inquinamento, cioè dal 7 gennaio al 31 marzo. In questo
periodo infatti dovranno fermarsi anche le auto diesel euro 2, se senza filtro antiparticolato.
Sempre dal 7 gennaio al 31 marzo – dalle 8,30 alle 18,30 – torna anche il «blocco» del giovedì, che interesserà invece tutti i veicoli.

Potranno circolare sempre e liberamente (anche il giovedì): le auto elettriche e ibride e quelle alimentate a gas metano e GPL; le auto con almeno 3 persone a bordo se omologate a 4
posti o più oppure con 2 persone se omologate a 2 posti (car pooling) e le auto condivise (car sharing): i veicoli euro 4 a benzina conformi alla direttiva 98/69B CE; i veicoli Euro 4
diesel se dotati di filtro FAP antiparticolato, omologati (le sigle di omologazione sono contenute nel libretto di circolazione); i ciclomotori e i motocicli a due tempi omologati conformemente
alle direttive successive a euro 1.
Per avere il quadro esatto delle disposizioni è disponibile anche quest’anno il numero verde 800 743333, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19. E’ attivo anche il
nuovo sito internet: www.arpa.emr.it/liberiamo/ ove è possibile consultare le singole ordinanze comunali con il dettaglio delle misure adottate e i dati aggiornati sull’inquinamento
nelle singole città.

LIBERIAMO L’ARIA: PARTE LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE

Per informare i cittadini sui provvedimenti, ma anche per sensibilizzarli sulla necessità di dare ognuno il proprio contributo, per una migliore qualità dell’aria e per la salute
di tutti, la Regione ha realizzato anche quest’anno la campagna di comunicazione «Liberiamo l’aria». Oltre al numero verde e al rinnovato sito internet, sono previsti spot
radiofonici, che andranno in onda su 8 emittenti radiofoniche locali a partire dall’1 ottobre per 14 giorni, locandine informative che saranno esposte negli uffici pubblici e inserzioni sui
principali quotidiani regionali.

Leggi Anche
Scrivi un commento