Domenico Camerotto riconfermato alla guida del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana

Domenico Camerotto riconfermato alla guida del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana

Treviso – Prosegue nel segno della continuità l’attività del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana di CONFCOMMERCIO, una delle prime
fra le Associazioni del genere nate in Italia, fondata nel 1982.

Domenico Camerotto (rist. Da Domenico Alle Grave – Spresiano TV) è stato infatti riconfermato alla guida dell’importante gruppo Ristoratori di Treviso, per la terza volta, giungendo in
tal modo al 12° anno di presidenza.

Questa riconferma – ha affermato Domenico subito dopo l’elezione – è un riconoscimento all’intenso lavoro portato avanti nel corso degli anni con spirito di squadra e di
collegialità. Sono contento di poter proseguire sulla strada intrapresa, ci aspettano nuovi progetti e nuove sfide.

Il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana, dopo quasi trent’anni di attività continua a essere in prima fila nella promozione e valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti,
nella formazione e nella diffusione della tradizione culinaria locale.

A oggi conta oltre 60 soci, tutti di alto livello, e da due anni ha aperto le sue porte anche a ristoranti trevigiani all’estero: il Der Katzlmacher di Monaco di Baviera (già membro
delle rassegne CocoFungo e CocoRadicchio), Stefano’s di Melbourne e Tiramesù di Miami.

Saldamente ancorati alla tradizione, rafforzati da uno spirito di gruppo tenuto insieme dalla singole professionalità, fortemente proiettati verso il futuro e verso nuovi traguardi, i
ristoratori trevigiani si stanno confermando non solo come un gruppo coeso, ma come una punta di eccellenza che si distingue nel panorama nazionale e internazionale.

Tra le principali tappe della vita associativa del Gruppo: le rassegne tematiche Superbe, CocoRadicchio, CocoFungo, Radicchio D’Oro e Radicchio sulla Neve. Il Gusto delle Stelle, un progetto
che vede i ristoratori, con cadenze periodiche, presenti in televisione a parlare di ricette e piatti tipici; gli scambi con gli altri paesi europei e con l’Australia; la collaborazione con la
Regione del Veneto in occasione dell’importante fiera Good Food & Wine Show tenutasi sempre in Australia; la positiva e proficua esperienza al Vinitaly di Verona, dove la Cittadella del
Gusto ha riscosso anche quest’anno un successo notevole, superiore alle aspettative.

Leggi Anche
Scrivi un commento