Divinando in Carpenè con i migliori sommelier

Divinando in Carpenè con i migliori sommelier

Si sono tenute contemporaneamente in tre zone diverse della penisola domenica 27 settembre le gare eliminatorie del Trofeo Divinando, concorso enologico a squadre riservato a sommelier e
degustatori Fisar.

Le preselezioni si sono tenute a Brescia per le delegazioni Fisar di Bareggio, Piacenza e Treviso; a Bettolle per le delegazioni Fisar di Livorno, Montecarlo, Firenze, Jesi e Roma; a Catania
per le delegazioni di Catania, Messina e Ragusa.

Da questa rosa di concorrenti sono uscite le 6 squadre finaliste che domenica 22 novembre si contenderanno l’ambito trofeo nella splendida cornice della Cantina della Carpenè Malvolti
che, per il secondo anno consecutivo, ospiterà la finale.

A staccare immediatamente il biglietto per la finale di Treviso, sono la prima classificata della gara di Brescia, ovvero Bareggio, le prime due di Bettolle ovvero Montecarlo e Roma, e la prima
classificata della gara di Catania, ovvero Messina. Le squadre non classificate sono state riunite in una classifica unica e le prime due della classifica accorpata, che sono Firenze e Treviso,
accederanno alla finale assieme alle altre 4 squadre già selezionate.

Il miglior risultato assoluto è stato quello della delegazione FISAR Montecarlo con 37 punti, seguito da Roma con 31 punti e Firenze con 29. Seguono poi Bareggio con 24 e Treviso con 15.

Tutti i concorrenti delle eliminatorie hanno brindato al successo delle squadre qualificate con il Prosecco Carpenè Malvolti nel pranzo che è seguito alla gara, mentre ai
componenti delle squadre vincitrici a Bettolle e Brescia è stata consegnata una Magnum de l’Arte Spumantistica” sempre offerta da Carpenè Malvolti.

Ci sarà dunque ancora un week end all’insegna delle note inebrianti del prosecco, in terra di Conegliano, domenica 22 novembre, in concomitanza con la fase finale della seconda edizione
del Trofeo Divinando.

Nelle cantine di Carpené Malvolti le rappresentanze zonali si affronteranno in una ulteriore fase eliminatoria che porterà a una più ristretta rosa di finalisti, composta
da quelle squadre che avranno ottenuto i punteggi più alti rispondendo correttamente ai tre blocchi di quesiti posti dalla commissione di valutazione.

Ognuna delle squadre che prenderà parte alla sfida si compone di cinque elementi. La fase finale si svolgerà in Taverna Carpené, rinnovato spazio dedicato alla storia
dell’azienda in cui è sorta la prima sezione del Museo Carpené nel quale sono esposti gli “strumenti” del mestiere e vecchie bottiglie di grande pregio, intervallata con una
visita alla cantina guidata da Antonio Spinazzè, prima del round decisivo nel quale i migliori si confronteranno in una battaglia all’ultimo bicchiere.

Ogni componente della squadra vincitrice sarà omaggiato di una Magnum mentre alla squadra  verrà consegnata una targa premio, durante la cerimonia di premiazione che si
terrà alle 16.30.

Leggi Anche
Scrivi un commento