Dieta: quella classica migliore delle stranezze da star

Dieta: quella classica migliore delle stranezze da star

Per dimagrire, le diete migliori sono quelle classiche. Pochi consigli giusti, sotto il controllo di un esperto, sono più validi delle stranezze e delle alchimie delle star americane.

Questo il messaggio di una ricerca del Beth Israel Deaconess Medical Center, diretto dal dottoressa Jacinda M. Nicklas e pubblicata sul “Journal of Preventive Medicine”.

Gli scienziati hanno messo in esame i dati di 4000 volontari obesi, inseriti nel National Health and Nutrition Examination Survey. Ad un primo controllo, è emerso come il 63% aveva
cercato di dimagrire. Di questi, una minoranza consistente (40%) era riuscita a perdere il 5% del peso. Invece, pochissimi (20%) aveva perso il 10% del peso.

Allora, i ricercatori hanno puntato sui metodi. Tra i sistemi più seguiti, spiccavano diete che prevedevano la riduzione di grassi e carboidrati. Pochi invece avevano scelto metodi
specifici, ad es: Weight Watchers. Infine, una minoranza trascurabile aveva utilizzato farmaci scelti dal medico.

Nicklas e compagni hanno poi quantificato l’efficacia del metodo: risultato, i metodi classici (tagliare i grassi e perdere peso) si erano mostrati i più validi nel dimagrire.

Perciò, conclude la capo-ricercatrice, chi vuole perdere peso lasci perdere stranezze e scorciatoie: si rivolga ad un esperto e si “rassegni” ad i cari, vecchi metodi.

FONTE: Joanne Eglash, “Dump diet pills: simple changes best for weight loss, says new study”, Examiner.com, 10/04/012

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento