DÉCO. Arte in Italia 1919 – 1939

DÉCO. Arte in Italia 1919 – 1939

Tocca al dixieland, suono all’epoca nuovo se non rivoluzionario, chiudere il fortunato ciclo di incontri «Intorno al Déco» proposto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di
Padova e Rovigo e dall’Accademia dei Concordi in collaborazione con Porsche – Centro Porsche Padova e con il Rovigo Jazz Club. L’appuntamento è per venerdì 19 giugno (inizio alle
21) nel cortile di Palazzo Roverella a Rovigo.

Protogonisti della serata dedicata a «I miti del dixieland» sono Tom Kirkpatrick e i Wonderbrass.
Tom Kirkpatrick è nato nel ’54 a Springfield, Ohio. Dopo il diploma alla Juilliard School of Music, spinto anche dal grande Chet Baker, si trasferisce New York, dove insegna
all’Università dell’Illinois e si impone all’attenzione internazionale per il suo stile legato al dixieland, allo swing e alle ballate tradizionali del West. Arriva presto a collaborare
con importanti musicisti, da Lou Donaldson a Billy Higgins, da Max Roach a Frank Morgan, fino alla «Charlie Parker Memorial Band» diretta da Walter Bishop, lo storico pianista del
leggendario «Bird». La tromba di Kirkpatrick, dal suono limpido e dal fraseggio elegante, raggiunge facilmente le corde dell’emozione, coinvolgendo il pubblico in modo impareggiabile
grazie alla capacità di legare dialettica improvvisativa della tradizione statunitense alla spontaneità tutta italiana.

Wonderbrass Dixieland Jazz Band propone un viaggio ideale da New Orleans a Chicago, passando attraverso le atmosfere urbane di questi due mondi musicali diversi, con i suoni dei locali e delle
strade caratteristici degli anni ’30. Dixieland e Ragtime dei primi decenni di questo secolo, riproposti attraverso l’utilizzo degli strumenti originali dell’epoca; nata in occasione
dell’apertura del Festival DELTABLUES ’95 è tra le poche jazz band ad esibirsi sia in formazione «Marching Band», nella classica Street Parade (Busker Festival ’96, Telethon,
Trasimeno Blues) che «On Stage» (Università degli Studi di Ferrara, Salento Jazz Festival ’96). E’ composta da musicisti che vantano collaborazioni musicali individuali dalla
Keptorchestra alla Milano Jazz Gang, da Phil Woods & Jackie McLean all’Orchestra La Fenice ed alla prima realizzazione del progetto originale di Enrico Rava «Ragazzi Selvaggi» con
Tony Scott.

La formazione è composta da Tom Tom Kirkpatrick, tromba e voce, Gabriele Pavani, trombone, Roberto Masin, clarinetto, Andrea Smiderle, tromba, Andrea Boschetti, banjo, Giacomo Scanavini,
bassotuba, Riccardo Paio, batteria e Irene Frezzato, voce. La partecipazione è libera, sino ad esaurimento dei posti. E’ necessario prenotare la propria presenza telefonando dal
lunedì al venerdì in orario ufficio al numero 049.8234800 (int. 3) o facendolo via mail all’indirizzo di posta elettronica deco@fondazionecariparo.it. Da notare che la
partecipazione agli eventi consentirà l’ingresso alla mostra usufruendo della tariffa ridotta, mostra che chiuderà il prossimo 28 giugno.

Leggi Anche
Scrivi un commento