Cremona: 200mila euro per i beni artistici e storici

La tutela, promozione e valorizzazione dei beni immobili di interesse storico ed artistico e storico è l’ambito di intervento del nuovo bando emanato in partnership dalla
Provincia di Cremona con la Fondazione Comunitaria, con una dotazione complessiva di 200mila euro. La convenzione è stata sottoscritta dai presidenti della Provincia, Giuseppe
Torchio e della Fondazione, Renzo Rebecchi. Il termine entro il quale presentare i progetti per i quali si richiede il finanziamento è il 30 gennaio 2009. L’importo totale
del progetto non potrà essere inferiore a cinquemila euro e superiore a quarantamila.

L’entità del contributo che verrà formalmente erogato dalla Fondazione sarà pari al 50% del costo dell’intervento proposto e quindi non potrà
eccedere i ventimila euro. Il restante 50% dell’importo dell’iniziativa dovrà essere finanziato con disponibilità proprie delle singole organizzazioni oppure
mediante ricorso alla raccolta di donazioni da altri soggetti effettuata direttamente dal proponente.

L’Organizzazione dovrà inoltre suscitare donazioni di altri soggetti a favore del proprio progetto pari al 10% dell’importo ammesso a finanziamento e riceveranno il
contributo solo i progetti che susciteranno da parte di cittadini, imprese, enti pubblici e privati donazioni in favore della Fondazione pari al 10% della somma ammessa a finanziamento.

“Il bando dello scorso anno ci ha permesso di intervenire a favore di ben 11 progetti” commenta Torchio, “le parrocchie di Sant’Imerio (Cremona), San Bernardo
(Cremona), Santi Pietro e Paolo (Volongo), Santa Margherita (Vicoboneghisio di Casalmaggiore), San Dalmazio (Paderno Ponchielli), Santa Maria Maddalena (Rivarolo del Re), Santi Filippo
e Giacomo (Corte de Frati), San Lorenzo in Quistro (Persico Dosimo), Santa Maria Assunta (Torre de Picenardi) , Santa Maria Maddalena (Montodine) e San Giovanni Battista (San Giovanni
in Croce). Spero il nuovo bando, che pur nelle ristrettezze di bilancio dell’Ente abbiamo voluto rifinanziare, permetta di salvare e valorizzare beni artistici e storici che,
diversamente, subirebbero un forte degrado. Rivolgo, pertanto, un appello ad Associazioni, Enti e Parrocchie, perché partecipino al bando”.

“Abbiamo l’opportunità di portare nella nostra provincia gli oltre 10 milioni di euro (20 miliardi di lire) promessi dalla Fondazione Cariplo” spiega il presidente
della Fondazione Comunitaria, Renzo Rebecchi, “Si tratta di raccogliere donazioni per 5 milioni di euro i cui frutti saranno perennemente destinati a finanziare progetti
d’utilità sociale nel nostro territorio. Una sfida che, insieme, possiamo vincere innescando un circolo virtuoso. L’aiuto e il sostegno del presidente Torchio è
stato di fondamentale importanza: speriamo che l’esempio sia seguito anche da altre realtà territoriali così da vincere l’ardua sfida che abbiamo
davanti”.

“Stiamo valutando nuove vie per incrementare il patrimonio della Fondazione” ha concluso Torchio”destinando proventi di alienazioni o stanziamenti per progetti sociali
e culturali alla Fondazione, così da innescare processi virtuosi di cui beneficerà, tra l’altro, l’intera comunità”.

Leggi Anche
Scrivi un commento