FREE REAL TIME DAILY NEWS

Cous cous: Il sapore della Sicilia occidentale

Cous cous: Il sapore della Sicilia occidentale

By Redazione

Il cous cous è un piatto tipico della Sicilia occidentale importato dagli abitanti della regione del Maghreb (nord Africa) durante i secoli della
dominazione araba dell’isola ed è inserito tra i prodotti agroalimentari tradizionali siciliani riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, su proposta
della Regione Sicilia.

È una pietanza abbastanza elaborata, costituita da granelli di semola di grano duro, miglio od orzo, cotti a vapore e conditi con diversi alimenti (spezie, verdure, pesce, pollo,
etc….) che richiede una preparazione molto lunga. Per trasformare la semola in piccoli granelli occorre, infatti, bagnarla con l’acqua, lavorarla con le mani e poi passarla al setaccio.

Una volta terminato questo procedimento, il cous cous viene cotto al vapore nella couscuoussiera (pentola costituita da due tegami di metallo: quello inferiore in cui si cuoce il condimento in
umido; quella superiore dalla base forata contenente il cous cous che si cuoce a vapore assorbendo i sapori del brodo sottostante) fino a quando la sua consistenza non é morbida e
leggera. In seguito, viene riposto in un contenitore e si fa riposare per qualche minuto prima di servirlo.

Il cous cous preparato nel trapanese è incocciato (sbriciolato) nella mafaradda (grosso contenitore in ceramica) e cotto a vapore in una speciale pentola di terracotta smaltata. Il
condimento, a differenza di quello originale maghrebino, che è costituito da verdure e/o carne, è la cosiddetta ghiotta, brodo di zuppa di pesce misto (scorfano rosso, scorfano
nero, cernia, pesce San Pietro, vopa, gallinella, luvaro, anguille delle saline con qualche gambero e scampo).

Il cous cous è un piatto di cui tutti i trapanesi vanno molto ghiotti, oltre che fieri, perché sono loro ad aver inventato la variante col pesce e perché sono fra i pochi a
saper riprodurre la ricetta originale (almeno un componente di ogni famiglia lo sa cucinare).

Se fate un salto a Trapani per le vacanze, il luogo in cui dove assaporare questo piatto è San Vito Lo Capo, località rinomata per il Cous Cous
Fest
, festival internazionale che quest’anno si tiene dal 20 al 25 settembre in cui produttori e cuochi italiani e stranieri deliziano i palati dei visitatori con diverse varianti di
questa gustosissima pietanza.

Michela Benivegna
per Newsfood.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: