Convegno «Dalla Cina all'India»

Ancona – Dalla Cina all’India, ovvero i mercati emergenti a cui le Marche guardano in chiave economica, sociale, politica e culturale, aree geografiche strategiche dove è
possibile cogliere grandi opportunità, dai mercati in piena espansione, rapidi e veloci nel capire le potenzialità di chi li predilige, è il tema del convegno «Dalla
Cina all’India», venerdì 18 aprile ad Abbadia di Fiastra dalle ore 9, che pone i due scenari a confronto.

Organizzato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata e dalla Regione, con il supporto dell’Agenzia di Sviluppo della Regione Marche (Svim), l’incontro
focalizzerà l’attenzione sulle opportunità di sviluppo offerte dai mercati asiatici per gli operatori economici del territorio: interverranno esperti nazionali e internazionali
del mercato indiano e cinese per dibattere su tematiche economiche, giuridiche, politiche e sociali legate al pianeta India in chiave comparativa rispetto alla Cina. Perché il colosso
definito «Cindia» copre il 40% della popolazione e il 20% del Pil mondiale e si prepara nei prossimi 15 anni a diventare la seconda potenza economica del pianeta.

L’India, il settimo Paese più grande del mondo, registra un mercato interno pari ad 1 miliardo e 200 milioni di persone, con una classe media di 200 milioni di persone dall’elevato
potere d’acquisto. Una democrazia che cresce annualmente con un Pil superiore al 9%, che la rende la seconda economia mondiale con il maggior tasso di crescita. Il convegno sarà
occasione anche per presentare l’impegno congiunto di Regione e Unioncamere verso il mercato indiano per il prossimo triennio. Impegno che vede già operativo un desk, guidato da un
esperto indiano, a sostegno del territorio per migliorare l’offerta complessiva del sistema Marche: istituzioni, impresa, università e tutti gli attori del territorio. Il progetto,
sostenuto con il Fondo europeo di sviluppo regionale, garantisce assistenza alle imprese, soprattutto medio piccole, e permette di costruire rapporti duraturi, stabili e mirati con un Paese
emergente in continua crescita. Verrà poi realizzata una rete operativa formata da parti pubbliche e sistema imprenditoriale marchigiano necessaria per affrontare le dimensioni e la
complessità dell’India.

Gli esperti internazionali e locali, insieme con le imprese del territorio, illustreranno le opportunità di mercato, i settori di interesse per il sistema Marche fino agli
approvvigionamenti e contrattualistica. Un approccio operativo arricchito dalle esperienze delle imprese del territorio che hanno già mosso alcuni passi verso il mercato asiatico.
Sarà anche l’occasione per illustrare il Master in «Relationships with Eastern Countries», organizzato da sei anni dalla Facoltà di Scienze Politiche
dell’Università di Macerata, che si svolge in lingua inglese e prevede la presenza di studenti di stranieri superiore al 50%. E’ dedicato alle relazioni istituzionali, commerciali e
industriali con i paesi dell’Est, e in particolare della Cina, della Russia e dell’India. (se.pa.)

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Leggi Anche
Scrivi un commento