Nutrimento & nutriMENTE

Contraffazione giocattoli. Confesercenti: bene sequestri Gdf, ora colpire criminali prima di Natale

By Redazione

Roma, 26 Ottobre 2007 – “Va apprezzato lo sforzo anticontraffazione della Guardia di Finanza che ancora oggi in Puglia ha sequestrato oltre 23 mila giocattoli, la Confesercenti chiede
ora di alzare il tiro in tutto il territorio nazionale prima delle feste di Natale per contrastare un fenomeno pericoloso per la vita dei bambini e gravemente distorsivo della concorrenza.

Serve una campagna di informazione e di dissuasione per evitare che l’impennata natalizia della vendita di giocattoli si trasformi in una mina vagante per la salute dei ragazzi.

Basti ricordare che l’anno scorso la merce contraffatta sequestrata dalla Gdf ha superato i 90 milioni di pezzi, mentre la quota di giocattoli sequestrati complessivamente dai vari organi dello
Stato secondo nostri calcoli si è attestata nel 2006 attorno ai 9 milioni di pezzi ed è destinata ancora a salire.

Del resto nel mercato mondiale l’invasione dei giocattoli contraffatti occupa una fetta superiore al 12 per cento di quelli commercializzati.
Questa merce illegale produce notevoli guadagni. Basta un esempio: una minimoto il cui costo si aggira attorno ai 50 euro può essere venduta a 300, mentre quella a norma sul mercato
legale ha un prezzo di mille euro. E’ sufficiente confrontare queste cifre per comprendere che dietro l’apparente convenienza di questi prodotti clandestini si annida una micidiale
pericolosità attestata purtroppo da diverse vittime innocenti in Europa ed in Italia”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: