Consumi, il Codacons: poco credibile la previsione di Sangalli. Andrà molto peggio

Consumi, il Codacons: poco credibile la previsione di Sangalli. Andrà molto peggio

I consumi delle famiglie si contrarranno quest’anno dell’1,5%, in base alle stime diffuse oggi da Confcommercio.

La previsione di Confcommercio, però, non è condivisa dal Codacons, che la ritiene poco credibile e distante dalla realtà, considerata la crisi economica che ha colpito il
nostro paese e il potere d’acquisto delle famiglie italiane, sempre più ridotto all’osso.

“La riduzione reale dei consumi a fine anno sarà almeno il triplo rispetto a quella prevista dai commercianti – afferma il presidente Codacons Carlo Rienzi – e toccherà tutti i
settori, compreso quello alimentare che finora aveva resistito all’impoverimento dei cittadini. Per far riprendere gli acquisti delle famiglie servono interventi urgenti come la
liberalizzazione dei saldi, ed una graduale riduzione generalizzata dei listini di almeno il 20% in tutti i settori”. 

Leggi Anche
Scrivi un commento