Confagricoltura, sempre più ingenti i danni alle produzioni agricole da animali selvatici

Confagricoltura, sempre più ingenti i danni alle produzioni agricole da animali selvatici

Le cronache sono piene di casi di danni provocati da animali selvatici. Un problema che – ricorda Confagricoltura – affligge molto, soprattutto le campagne, con problemi rilevanti per gli
agricoltori, anche sul fronte della sicurezza personale.

Confagricoltura auspica che l’insieme delle problematiche riguardanti la questione dei danni arrecati all’attività agricola dalla fauna selvatica – incluse le forme domestiche di specie
selvatiche, nonché quelle inselvatichite di specie domestiche – trovi quanto prima una  soddisfacente  soluzione normativa.

Per Confagricoltura è necessario individuare e mettere in atto strumenti finanziari e di valutazione necessari a risarcire con tempestività, omogeneità e per intero tutti i
danni arrecati all’attività produttiva. Allo stesso tempo occorre definire misure ordinarie e straordinarie di controllo degli animali responsabili dei danni arrecati all’attività
agricola, forestale e all’acquacoltura ed ad altre attività economiche tradizionalmente praticate nei territori interessati.

Nell’ottica di una giusta prevenzione Confagricoltura auspica, inoltre, che con il supporto delle istituzioni scientifiche, ed in primis dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la
ricerca ambientale), vengano determinate le tipologie e le metodologie d’intervento atte a realizzare il contenimento numerico della fauna stanziale, tenendo conto dei limiti di
sostenibilità territoriale.

Leggi Anche
Scrivi un commento