Completata la mappa genetica di fragole e cioccolato

Completata la mappa genetica di fragole e cioccolato

Fragole e cioccolato. Ottimi insieme, buoni anche da soli e grazie alla scienza più comprensibili. Due diverse ricerche hanno infatti scoperto il genoma completo di tali alimenti.

Il cacao è stato il bersaglio di una ricerca del Cirad (di Montpellier, Francia), della Penn State University e di altri 18 enti scientifici, diretta dai dottori Claire Lanaud e Mark
Guiltinan e pubblicata su “Nature Genetics”.

Il lavoro degli esperti è stato incentrato sul “Theobroma cacao”. Noto anche come “Crollo”, tale varietà è allo stesso tempo molto rara (5% del totale), e pregiata. Amato
fin dai tempi dei Maya, “Crollo” può infatti vantare semi ricchi di aromi e profumo intenso. L’indagine ha rilevato 28.798 geni di questa pianta, coltivata da circa 3.000 anni ma solo
oggi esplorata a fondo.

Le fragole sono invece il bersaglio di una ricerca de “The International Strawberry Sequencing Consortium”, gruppo di enti scientifici coordinati dall’Università della Florida, diretta
dal dottor Vladimir Shulaev e pubblicata su “Nature Genetics”. Nel Consortium vi è anche l’Italia, rappresentata da una squadra dell’Istituto Agrario San Michele all’Adige (IASMA),
diretta da Riccardo Velasco.

In questo caso, i riflettori sono stati puntati su una fragola selvatica (Hawai 4). Alla fine, sono risultati 34.809 geni: il più piccolo genoma di pianta coltivata, ma una dimensione
1,5 superiore a quella umana.

Dimensione a parte, le ricerche su fragole e cioccolato aiuteranno l’agricoltura. La migliore conoscenza del loro funzionamento potrà così essere sfruttata per avere piante
migliori, in grado di produrre più frutti ed essere meno vulnerabili a malattie e tempo sfavorevole. In questo modo, saranno possibili maggiori profitti ed un impatto ambientale
maggiore.

FONTE: “The genome of Theobroma cacao”,Xavier Argout, Jerome Salse, Jean-Marc Aury, Mark J Guiltinan, Gaetan Droc, Jerome Gouzy, Mathilde Allegre, Cristian Chaparro, Thierry Legavre,
Siela N Maximova, et al.,Nature Genetics (26 December 2010) doi:10.1038/ng.73

FONTE: Vladimir Shulaev, Daniel J Sargent, Ross N Crowhurst, Todd C Mockler, Otto Folkerts, Arthur L Delcher, Pankaj Jaiswal, Keithanne Mockaitis, Aaron Liston, Shrinivasrao P Mane, et
al., “The genome of woodland strawberry (Fragaria vesca)”, Nature Genetics (26 December 2010) doi:10.1038/ng.740

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento