Commissione UE, Bonino: «parere motivato sui rifiuti atto dovuto»

«Il parere motivato sull’emergenza rifiuti in Campania, inviato oggi dalla Commissione UE, è un atto dovuto e ci impone di accelerare l’uscita dall’emergenza», così il
Ministro per le Politiche Europee, Emma Bonino, commenta la decisione dell’esecutivo europeo.

«Il lavoro avviato con la riunione tecnica del 28 gennaio deve proseguire con la massima urgenza in modo da arrivare all’appuntamento di metà febbraio a Napoli con un avanzamento
significativo del piano d’intervento».

Sul fronte delle infrazioni, il Ministro Bonino ritiene positivo per l’Italia il bilancio della riunione del collegio dei Commissari che oggi ha archiviato 10 procedure e ne ha aperte solo 4.
Se il saldo sul contenzioso è positivo non altrettanto si può dire sulle procedure di infrazione per mancato recepimento delle direttive comunitarie. La Commissione ne ha infatti
aperte 10 tra cui 6 riguardano direttive già recepite nell’ordinamento, ma che sono in attesa di essere pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale.

«L’impegno del Governo italiano negli ultimi anni – ha sottolineato Bonino – è stato diretto proprio a ridurre il contenzioso, sia sul fronte della violazione al diritto
comunitario, dove le iniziative prese cominciano a dare i loro frutti, sia sul fronte della mancata, o incompleta, trasposizione della normativa comunitaria, dove invece di tutta evidenza
occorre un’accelerazione dell’iter di recepimento».

Leggi Anche
Scrivi un commento