Coldiretti: giovedì 11 ottobre olivi, frantoio e molitura delle olive a Piazza Navona

Giovedì, 11 Ottobre 2007 a partire dalle 10,00 per la prima volta in una piazza storica della Capitale centinaia di agricoltori della Coldiretti trasferiranno la propria azienda per
mostrare il percorso che porta, dal campo alla tavola, alla realizzazione di un prodotto simbolo del Made in Italy che al pari dei monumenti è parte della storia e della cultura
territoriale, come dimostra la candidatura avanzata della dieta mediterranea come patrimonio dell’Unesco.

Con la mobilitazione degli imprenditori agricoli chiedono di adottare subito il decreto che obbliga a indicare in etichetta l’origine delle olive impiegate per combattere frodi, imitazioni e
fermare l’inganno dell’olio ottenuto da olive spagnole e tunisine spacciato come italiano, nel primo giorno utile per la pubblicazione dopo la scadenza del termine di tre mesi dalla notifica
del provvedimento all’Unione Europea.

Un momento storico per affermare il diritto a conoscere anche in Italia la zona di coltivazione delle olive dalle quali è ottenuto l’olio vergine o extravergine in vendita, con un
provvedimento a costo zero operativo già per le bottiglie ottenute dalle olive della attuale campagna di raccolta. Sarà mostrata la nuova etichetta da apporre sulle bottiglie come
peraltro già avviene per l’olio esportato in Paesi come gli Stati Uniti.

Per sostenere la qualità e la varietà della produzione nazionale è prevista la molitura delle olive in piazza e l’assaggio dell’olio nuovo appena spremuto con bruschette
offerte a cittadini, turisti, politici e rappresentanti delle Istituzioni. La manifestazione, durante la quale sarà possibile raccogliere dati sul settore, consigli per gli acquisti e
apprezzare curiosità del settore, sarà arricchita da stand, piante di olivo, attrezzature d’epoca, banchetti informativi, degustazioni ed esposizioni della più ampia
varietà di extravergini.

Leggi Anche
Scrivi un commento