Città del Vino chiede elezione di un Presidente autorevole per nuova Governance di settore

Città del Vino chiede di nominare con urgenza un nuovo presidente autorevole al Comitato Nazionale di Tutela delle Doc, dopo le recenti dimissioni del senatore Tommaso Zanoletti.

L’Associazione auspica che venga indicata una figura di primo piano del settore vitivinicolo, in grado di ridare slancio e forza al Comitato stesso, ma che sappia anche traghettare il settore
verso la nuova riforma dell’Ocm vino in un’ottica di rafforzamento del sistema delle Doc. E’ quanto chiede Città del Vino in vista dei nuovi Stati generali convocati dal ministro delle
Politiche Agricole, Paolo De Castro, per l’8 novembre a Roma, una giornata importante per la discussione sulla riforma della vitivinicoltura italiana ed europea. «Il Comitato è un
organismo importante per la governance futura del settore del vino e la nomina di una figura autorevole che lo presieda – dichiara il presidente di Città del Vino, Valentino Valentini –
è fondamentale per gli orientamenti della riforma Ocm, ma anche per la nuova nuova 164/92».

Leggi Anche
Scrivi un commento