CCNL: dopo i metalmeccanici tocca ai giornalisti?

La Federazione Italiano Editori Giornali (Fieg) ha ribadito la necessità di riprendere le trattative per il rinnovo del contratto dei giornalisti, che risultano arenate da troppo
tempo.
La Fieg, in particolare, ha sottolineato come per l’editoria sia necessario seguire il percorso conclusosi positivamente per il settore metalmeccanico e come anche il presidente di
Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, abbia più volte auspicato “che una nuova fase si apra nel metodo e negli obiettivi delle relazioni sindacali”.
“In nessun altro settore come in quello dell’editoria si sono verificate e continuano a prodursi trasformazioni radicali, sia di carattere tecnologico che industriale”, si legge in una nota
diffusa dalla Federazione che sottolinea come, per questo motivo, “il contratto dei giornalisti attende da tempo un necessario, profondo, ammodernamento normativo”.
“La Fieg si augura che tale punto di vista sia condiviso – conclude la nota – e si possa in tal modo completare la normalizzazione del settore come ci si accinge a fare per il contratto
poligrafico, per il quale è stato già fissato, in queste ore, l’avvio delle trattative per il rinnovo”.

Leggi Anche
Scrivi un commento