Castello di Moncalieri: pronti 1,5 milioni per i primi interventi

Torino – E’ stata istituita oggi, dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali del Piemonte, la Regione Piemonte, la Città di Moncalieri, la Compagnia di San Paolo e la
Fondazione CRT, la Cabina di regia che si occuperà del coordinamento degli interventi di messa in sicurezza e di restauro del Castello di Moncalieri, patrimonio dell’Unesco, gravemente
danneggiato dall’incendio scoppiato nella notte fra venerdì e sabato scorso.

Presieduta dalla presidente della Regione Piemonte e formalizzata ufficialmente al più presto, la Cabina di regia si occuperà di decidere come intervenire, e con quante risorse,
per coprire i danni più urgenti e avviare il restauro generale del Castello, in vista delle celebrazioni di Torino 2011, stabilendo la destinazione d’uso delle parti museali e non. I
lavori di ristrutturazione potranno essere anche un’occasione per ripensare la destinazione d’uso dell’edificio, che attualmente ospita una caserma dei carabinieri.

E’ stato stabilito che per gli interventi d’emergenza, necessari a riparare i danni arrecati al torrione nord-est, il più danneggiato dal fuoco e dall’acqua – che si sta progressivamente
infiltrando anche nelle stanze che circondano l’appartamento – sono necessari circa 1 milione e 500mila euro.
450 mila euro circa saranno stanziati dalla Regione Piemonte; 250 mila euro circa dalla Direzione regionale per i Beni Culturali del Piemonte; 400 mila dalla Compagnia di San Paolo e altri
400mila euro circa dalla Fondazione CRT.

Data la gravità dei danni, la Cabina di regia ha anche deciso di chiedere al governo una riduzione dell’Iva per gli interventi di messa in sicurezza dal 10 al 4 percento.

Leggi Anche
Scrivi un commento