Castelli Aperti apre tutte le sue strutture e coinvolge anche Biella, Liguria e Lombardia

Castelli Aperti apre tutte le sue strutture e coinvolge anche Biella, Liguria e Lombardia

Piemonte, Lombardia e Liguria per la prima volta hanno scelto di lavorare congiuntamente e coordinare le singole iniziative culturali per rendere fruibile l’immenso patrimonio artistico.
Domenica 24 apriranno oltre 170 tra dimore storiche, castelli e giardini. Sarà la giornata della cultura per chi ama i castelli, le dimore storiche
ed i giardini che, nel nord ovest, sono un unicum che tutto il mondo invidia.

In Piemonte apriranno le strutture di Castelli Aperti che proprio il 24 ottobre chiude la sua edizione 2010; In provincia di Biella apriranno i cancelli
i 29 giardini storici pubblici e privati inseriti nel programma della giornata “Giardini aperti nel Biellese”.
Informazioni al numero verde Regione Piemonte 800329329

In Liguria saranno visitabili 9 giardini facenti parte dell’iniziativa “Un Mare di Giardini” da Levante a Ponente
e rappresentano un patrimonio di alto profilo storico e botanico.

Mentre in Lombardia hanno aderito 13 tra le dimore storiche più importanti e significative del territorio facenti parte di Castelli e Ville Aperti
in Lombardia. Si visitano spettacolari siti come il castello di Vigevano, una piccola città nella città, Villa Borromeo Visconti Litta con gli splendidi giochi d’acqua del
ninfeo.
Informazioni al numero 02 65589231

Per Castelli Aperti apriranno:

Castelli in provincia di Alessandria: Castello di Bergamasco, Cremolino, Sannazzaro di Giarole, Redabue a Masio, Morbello, Morsasco, Piovera, Pozzolo
Formigaro, Prasco, Lajone di Quattordio, Rocca Grimalda, San Giorgio Monferrato.

Castelli in provincia di Asti: Belveglio, Conti Amico di Castell’Alfero, Castelnuovo Calcea, Cisterna d’Astii, Monastero Bormida, Piea, Borgomale

Castelli in provincia di Cuneo: Roccolo di Busca, Castellar, Acaia di Fossano, Govone, Grinzane Cavour, Tapparelli d’Azeglio di Lagnasco, Manta di
Saluzzo, Monasterolo di Savigliano, Conti Caldera di Monesiglio, Monticello D’Alba, Prunetto, Racconigi, Roddi, La Castiglia di Saluzzo, Sanfrè, Serralunga d’Alba

Forti: Gavi AL, Vinadio CN

Giardini: Giardini di Villa Genova a San Salvatore Monferrato AL, Giardini di Villa Bricherasio di Saluzzo CN

Musei: Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi – Ex Convento di Santa Croce di Casale Monferrato, Castello dei Paleologi – Museo Civico Archeologico a Acqui
Terme, Studio e museo didattico del pittore Pellizza, Museo dei Soffitti in Gesso di Moncucco Torinese, Museo Diocesano della Cattedrale Asti, Casa Museo Casale Armanda di Robella AT, Palazzo
Traversa di Bra – Museo civico di archeologia, storia ed arte, Il Filatoio di Caraglio, Complesso museale e centro studi G. Avena di Chiusa Pesio, Palazzo Borelli – Spazio Lalla Romano di
Demonte, Museo Mallè di Dronero, Museo di Arti e Tradizioni Popolari – Castello degli Alfieri di Magliano, Museo napoleonico del castello di Mombasiglio, Museo storico etnografico
provinciale Augusto Doro A Rocca de’ Baldi, Casa Cavassa di Saluzzo, Borgata Museo Balma Boves a Sanfront.

Palazzi: Palazzo Spinola di Rocchetta Ligure, Pallavicini di Mombaruzzo, del Gusto a Nizza, Conti Giriodi di Monastero a Costigliole Saluzzo, Sarriod De
La Tour a Costigliole Saluzzo, Marchionale di Revello e Taffini d’Acceglio di Savigliano.

Torri: Novi Ligure (Resti del Castello), Terzo, Troyana di Asti, Torre e Cappella dei Rivalba di Castelnuovo Don Bosco, Moasca, Viarigi, Belvedere di
Mondovì, di Saluzzo, Trisobbio

Ville e sedi espositive: Villa Ottolenghi a Acqui Terme, Scati a Melazzo, Vidua a Conzano, Palazzo Salmatoris di Cherasco, Tenuta del Castello di
Grillano Ovada,

Visite in Citta’ e Borghi (con visite guidate) : Asti Antica, Cocconato, Costigliole d’Asti, borgo Castello di Mombaruzzo, Moncalvo, Montemagno, Nizza
Monferrato, Roccaverano, San Damiano d’Asti, Villanova d’Asti, Costigliole Saluzzo.

NON SARANNO VISITABILI:

Monastero di Casalnoceto, Palazzo Tornielli, Castello di Burio, Castello dei conti Cepollini di Alto, palazzo Re Rebaudengo, Villa Belvedere, Castello Scarampi di Monale, Villa Oldofredi
Tadini, Villa Tornaforte.

Si consiglia di visitare il sito di castelli aperti per eventuali variazioni dell’ultimora.

I DETTAGLI

In Piemonte i circuiti che hanno lavorato insieme sono: Castelli Aperti, iniziativa delle Province di Alessandria, Asti e Cuneo e “Giardini aperti nel Biellese” giornata di apertura organizzata
dal Centro di Documentazione e Valorizzazione dei Giardini storici del Biellese con sede presso l’Ente Parco Burcina in convenzione con il Settore Museo Regionale di Scienze Naturali ed
Ecomusei della Regione Piemonte. Entrambi i circuiti hanno il contributo della Regione Piemonte.

In Liguria, il circuito coinvolto è “Un Mare di Giardini”, promosso dalla Regione Liguria per valorizzare turisticamente alcuni dei più interessanti giardini storici e moderni
della riviera ligure, di proprietà pubblica e privata.

In Lombardia è coinvolta l’Associazione “Castelli e Ville Aperti in Lombardia” un circuito di dimore storiche, sia pubbliche che private, distribuite su tutto il territorio lombardo
(nelle province di Milano, Brescia, Bergamo, Mantova, Pavia, Varese, Lodi e Sondrio) e in Canton Ticino e aperte al pubblico e visitabili fin dal 1997.

Redazione Newfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento