Caro gasolio nel settore pesca: mancata convocazione delle organizzazioni sindacali dei lavoratori

Roma – Fai, Flai e Uilapesca sono venute a conoscenza che, nella giornata di ieri 20 dicembre, si è svolta presso il ministero delle politiche agricole e forestali una riunione
convocata dal ministro Paolo De Castro per discutere il tema del caro gasolio nel settore della pesca marittima.

Fai, Flai e Uilapesca si dichiarano stupite della mancata convocazione delle organizzazioni sindacali dei lavoratori, essendo universalmente noto che, in virtù del contratto di lavoro
“alla parte” che regola le retribuzioni degli addetti del settore, gli incrementi del costo del carburante influiscono direttamente sulle buste paga dei lavoratori dipendenti.

Fai, Flai e Uilapesca chiedono perciò di essere convocate per poter rappresentare al meglio le esigenze dei propri rappresentati rispetto a un tema che sta drammaticamente influendo sui
salari e perciò sulla qualità della vita di decine di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie.

Infine Fai, Flai e Uilapesca si augurano che simili disattenzioni da parte del ministero nei confronti dei lavoratori dipendenti non si verifichino più.

Leggi Anche
Scrivi un commento