Buzz & Wine marketing

Buzz & Wine marketing

1) Francesca Corradino come potrebbe essere applicato il «buzz-marketing» al settore vinicolo?

Noi lavoriamo sia on-line che off-line. Curiamo soprattutto i forum senza affollarci su altri social network. Il vino ha bisogno di storia, cultura, emozioni e non può essere disperso in
discussioni senza corpo.

2) La struttura operativa del progetto su quali aspetti si articola?

Il nostro progetto si chiama «Try», dall’inglese «prova». In sostanza si tratta di proporre il prodotto o il marchio a circa 20 bloggers scelti tra quelli piu
rappresentativi od autorevoli. I search di Google fanno poi il resto con ritorni sbalorditivi.

3) Il vostro testimonial ideale?

Luca Conti è il nostro idolo!
Francesca Corradino è Buzz Coordinator presso Promodigital, web agency con basi su Roma e Milano.

Gianni «Morgan» Usai

Dal sito:
promodigital.it

Anche l’ANSA parla di Promodigital:

La pubblicità online corre anche tra le righe dei blog, dei forum, dei social network e sfrutta le «conversazioni» online di centinaia di migliaia di utenti per fare da cassa
da risonanza o meno alla qualità di prodotti e servizi. Dagli Stati Uniti, prende forma anche in Italia il cosiddetto «buzz marketing», di cui si è parlato oggi al Forum
della Comunicazione a Roma.

«Oggi le aziende hanno a che fare con i cosiddetti «prosumer», consumatori attivi che su Internet producono autonomamente contenuti e parlano ad altri potenziali consumatori
anche di prodotti e servizi in commercio – spiega Andrea Febbraio, CEO di PromoDigital, azienda italiana che si occupa di buzz marketing. Per le aziende diventa quindi fondamentale monitorare la
propria reputazione online ed eventualmente inserirsi in queste conversazioni, in maniera etica e trasparente, per interloquire in modo diretto con i consumatori». E’ la nuova frontiera
della pubblicità online: le aziende più che infiltrarsi, conversano con i loro stessi consumatori.

«Alcuni nostri clienti – spiega il numero uno di PromoDigital – ci fanno selezionare consumatori particolarmente attivi in rete cui dare prodotti che poi gli internauti saranno liberi di
commentare». Altra frontiera che in Italia si comincia ad esplorare, a detta di Andrea Febbraio, è la partecipazione delle comunità online alle campagne di marketing, che in
alcuni casi può portare anche a premi e compensi per gli utenti con le idee migliori.

Scritto da Andrea Febbraio – CEO PromoDigital
info@promodigital.it
luca.conti@yahoo.it

Redazione NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento