Brasile e mondiali: birra a fiumi, prezzo fisso

Il ministro Mantega tifosi e visitatori: l’aumento del prezzo scatterà dopo la manifestazione

birraIn Brasile, cittadini e sportivi pronti al Mondiale tirano un sospiro di sollievo: il prezzo della birra rimarrà stabile.

A dirlo, il ministro Guido Mantega: nonostante il governo abbia deliberato un aumento dai prezzi dal mese di giugno, birra e bibite gassate non costeranno di più fino all’ultima partita della manifestazione. Come infatti ha sottolineato il politico, “Il governo aumenterà le tasse sulle bibite gassate e sulla birra e ciò porterà all’aumento dei prezzi. Ma il Mondiale non vivrà questo aumento”.

Dietro al provvedimento, la vittoria delle ragioni della pacificazione sociale su quelle dell’economia.

Secongdo gli economisti, infatti, l’aumento del prezzo della birra avrebbe aumentato di molto i guadagni per gli esercenti locali: secondo stime prudenti, i Mondiali di calcio attireranno 600 000 turisti stranieri e 3 milioni di visitatori locali, tutti più che propensi a bere.

Tuttavia, il Brasile è diviso da proteste violente, che numerosi attivisti pronti i difetti della kermesse sportiva, primo fra tutti l’abnorme crescita dei prezzi. Come riportato da quotidiani locali, un panino al bar può costare 7 euro, un’omelette 30 Euro, un piatto di spaghetti 22 Euro. Il ventilato aumento del prezzo di birra e bevande gassate era allora stato percepito come la proverbiale goccia che fa traboccare il vaso, con una violenta protesta andata in onda sui social network.

Ma la birra in Brasile è anche protagonista in positivo. Succede a Ribeirao Preto: la cittadina di 600 000 abitanti nello Stato di Sao Paulo ha deciso di creare la birra “Allez les Bleus” (Forza Blu) in onore della nazionale francese. Come spiega la specialista Fernanda Reche, Forza Blu è “Una birra del tipo Pilsen, che contiene ingredienti francesi e farina di manioc””: tocco finale, la modifica del logo, con l’orso, simbolo della marca, che vede aggiunti un piccolo cappello blu e dei finti baffi, simbolo della squadra transalpina.

 

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento