Bolzano: panificio salva dalla chiusura l'ultimo negozio di un paese

Bolzano – A Rencio, una frazione di Bolzano che fa parte della quinta circoscrizione cittadina, all’estrema periferia est della città, rischiavano di restare senza
neppure un negozio di generi alimentari, i proprietari dell’unico esercizio rimasto, un mini-market, avevano deciso infatti di ritirarsi dagli affari e di chiudere.

Con grande disappunto e preoccupazione degli abitanti. Ha salvato la situazione l’intervento di un panificatore, Heinrich Pfitscher, la cui famiglia è titolare a Bolzano del panificio
«Franziskaner». «Oltre alla chiesa», ha osservato «in paese va salvaguardato anche il commercio», spiegando la decisione di rilevare l’esercizio. Il
panificio Pfitscher fornirà il pane e gli altri prodotti del suo assortimento al mini-market, che continuerà a vendere le cose che la gente era abituata a trovare in quel negozio:
dagli alimentari ai prodotti per la casa, ai giornali, ai tabacchi.

Nel dare la notizia, il giornale dell’Unione commercio turismo servizi di Bolzano, ha anche riportato il parere di alcuni clienti abituali del mini-market. Tra questi, anche Astrid Ramoser,
contadina di Santa Maddalena, frazione di Bolzano a due chilometri dal centro-città, nota per i suoi vini. Astrid va a fare la spesa alle 6 del mattino ed è convinta che «Un
paese senza negozio non è proprio come un paese senza chiesa, ma quasi». E al giornalista che le fa presente la crisi dei negozi di vicinato risponde con una frase che vale la pena
riportare: «Speriamo che questa tendenza non ci riguardi. Lei forse non immagina quanto i bambini e gli uomini apprezzino il pane fresco a colazione o i salumi appena affettati. Dalle
nostre parti si è conservata l’abitudine di fare merenda a metà mattinata».

Leggi Anche
Scrivi un commento