Bologna, nodo europeo della mobilità

 

Mercoledì 28 gennaio i protagonisti della politica e dell’economia tracciano un bilancio delle nuove opere e delle prospettive internazionali per il capoluogo emiliano.
Conclude Paolo Costa, presidente della Commissione Trasporti del Parlamento europeo

Amministratori locali e politici europei, rappresentanti del mondo produttivo e industriale insieme per tracciare un nuovo profilo internazionale della città di Bologna, nodo di
scambio per la mobilità europea. E’ su questo tema che, mercoledì 28 gennaio alle ore 10.00, si incentra l’anteprima di Urbania. il festival internazionale di
urbanistica che si terrà alla Sala Borsa di Bologna dal 29 al 31 gennaio (piazza Nettuno 3, ingresso gratuito).

L’area metropolitana di Bologna è interessata, da diversi anni, da importanti opere infrastrutturali, che stanno contribuendo alla ridefinizione delle prospettive di
competitività del territorio. In particolare, l’entrata in esercizio della terza corsia dinamica nel tratto autostradale tra Borgo Panigale e San Lazzaro e la prossima
conclusione dei lavori relativi alla variante di valico tra Bologna e Firenze, costituiscono due operazioni che certificano l’impegno delle amministrazioni nella risoluzione dei
problemi concreti della viabilità e nel rilancio del territorio.

Se queste due grandi opere sono ormai consolidate, a Bologna continua la stagione dei grandi lavori per innovare la rete delle infrastrutture per la viabilità: dal Passante
autostradale nord – che è in attesa di un pronunciamento dell’Unione europea – alla Quarta corsia sulla A14 nel tratto Bologna-Imola, dalla Terza corsia sulla A13 nel
tratto Bologna-Ferrara, alle infrastrutture di interesse metropolitano relative alla Nuova bazzanese, al Nodo di Casalecchio e al Nodo di Rastignano. Senza dimenticare i progetti
dell’Alta velocità e del Servizio Ferroviario Metropolitano.

Queste grandi opere saranno al centro della discussione che si terrà in Sala Borsa, mercoledì 28 gennaio, dalle ore 10 alle 13, a cui parteciperanno Giacomo Venturi
(vicepresidente della Provincia di Bologna), Alfredo Peri (assessore ai Trasporti della Regione Emilia-Romagna), Maurizio Zamboni (assessore alla Mobilità del Comune di Bologna),
Giampiero Calzolari (presidente di Legacoop Bologna), Mauro Coletta (direttore centrale Autostrade e Trafori di Anas), Giuseppina Gualtieri (presidente dell’Aeroporto Bologna),
Gaetano Maccaferri (presidente di Unindustria Bologna) e Gennarino Tozzi (direttore operativo dello Sviluppo rete di Autostrade per l’Italia). Le conclusioni saranno affidate
all’onorevole Paolo Costa, già ministro dei Lavori Pubblici e oggi a capo della Commissione Trasporti del Parlamento europeo, che illustrerà alcune novità
relative alle grandi opere bolognesi e in particolare al Passante nord.

«L’avvio dei lavori del Passante nord – afferma Giacomo Venturi, vicepresidente della Provincia di Bologna – è una necessità per il ruolo nazionale del nodo
trasportistico bolognese, per il sistema della mobilità regionale e locale, ma anche per dare opportunità di ripresa ad un’economia, non solo locale, in
difficoltà. La sintonia su questo progetto che si registra, ormai da tempo, tra istituzioni, forze politiche e sociali, sistema economico nella realtà bolognese – prosegue
Venturi – indica il Passante nord come uno degli obiettivi condivisi per la trasformazione e lo sviluppo della nostra area metropolitana. Questo appuntamento con l’onorevole Paolo
Costa è perciò di particolare interesse per il sistema bolognese e per il suo futuro».

Urbania. Festival internazionale di urbanistica è promosso e ideato dall’Assessorato alla Pianificazione Territoriale e Trasporti della Provincia di Bologna in
collaborazione con Urban Center Bologna, con la direzione artistica di Abitare, rivista diretta da Stefano Boeri. Urbania ha il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna,
ATC Trasporti Pubblici Bologna, Università di Bologna, Istituto Nazionale di Urbanistica, Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, Ordine
degli architetti della Provincia di Bologna.

Main Sponsor: Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

Altri sponsor: Aeroporto di Bologna, Autostrade per l’Italia, CESI, COGEI Spa, Compagnia di San Paolo, Consorzio Cooperative Costruzione, Coop Adriatica, Coopcostruzioni,
Ferrovie dello Stato, Fondazione Cariplo, Gallotti Spa, Gruppo SECI, Legacoop Bologna, Unindustria Bologna.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento