Bocuse d’Or 2014: Lo svedese Tommy Myllymäki è il “miglior chef d’Europa”

Bocuse d’Or 2014: Lo svedese Tommy Myllymäki è il “miglior chef d’Europa”

Lo chef svedese Tommy Myllymäki è stato incoronato “miglior chef d’Europa” vincendo la medaglia d’oro al Bocuse d’ Or Europe 2014, assegnata l’8 maggio scorso aStoccolma.  La vittoria, che arriva in un momento in cui la gastronomia svedese riscuote grande successo sulla scena gastronomica mondiale, pone la Svezia in una posizione di leadership per la finale mondiale del concorso che si terrà a Lione nel 2015

Gastronomia svedese

Gastronomia svedese

Con due piatti realizzati utilizzando i migliori ingredienti tutti di origine svedese – maialino di Gotland servito con tartufo e funghi, merluzzo carbonaro con cozze e ostriche – Tommy Myllymäki ha deliziato i 14 giudici con i suoi sapori innovativi. E non finisce qui: il podio, infatti, alla fine è stato tutto scandinavo: la Danimarca con Kenneth Hanse e la Norvegia, con Örjan Johannesson, si sono infatti aggiudicate rispettivamente i Bocuse d’argento e di bronzo.

La competizione si è tenuta per la prima volta a Stoccolma, e tutti gli ingredienti, rigorosamente di provenienza locale, sono stati scelti dagli stessi organizzatori della manifestazione.

Vincere in casa ha reso l’evento ancora più speciale per Tommy Myllymäki, master chef del Ristorante Sjön a Jönköping (Svezia meridionale), che ha commentato: “Il maialino, nonostante sia un ingrediente fantastico era una vera sfida, ma oggi ogni cosa si è sistemata al posto giusto. E’ bello vincere dopo settimane di allenamento senza sosta e anche vincere l’oro proprio qui a casa, in Svezia.”

“La vittoria di Tommy e le sue incredibili pietanze è la prova che la gastronomia svedese si trova in questo momento a un livello estremamente elevato”, ha dichiarato Mathias Dahlgren, presidente onorario del Bocuse d’Or Europe.

Tre nuovi ristoranti stellati in Svezia e nuova Guida Michelin Paesi Nordici

15 stelle per la Svezia nella Guida Michelin “Principali città europee 2014”. Oaxen Krog, Operakällaren e Bhoga hanno rispettivamente ottenuto una nuova stella. La casa editrice francese pubblica inoltre una nuova guida agli alberghi e ristoranti dedicata ai paesi nordici: “Guida Michelin Paesi Nordici”.

“I paesi nordici hanno un cultura del cibo insolitamente ricca e una vasta offerta di prodotti locali con uno stile culinario unico, capace di unire qualità e competenza. Con una vasta selezione di ristoranti sparsi in tutta l’area, grazie ai Bib Gourmand e ai ristoranti stellati, siamo in grado di offrire ai nostri lettori una gastronomia variegata per tutti i budget, gusti o preferenze. In futuro si prospetta anche la possibilità di aggiungere altre città nella nuova guida nordica”, afferma Michael Ellis, direttore della Guida Michelin.

A Stoccolma i nuovi ristoranti stellati sono Oaxen Krog (chef Magnus Ek) e Operakällaren (chef Stefano Catenacci). A Göteborg Bhoga (chef Niclas Yngvesson e Gustav Knutsson) ha ottenuto la sua prima stella. L’anno scorso Operakällaren e Bhoga facevano parte della categoria “Rising Star”, “Astro nascente”, della Guida Michelin.

Sia Mathias Dahlgren Matsalen che Frantzén mantengono le loro due stelle. Nella Guida Michelin Principali città europee 2014 la Svezia ottiene ben 15 stelle, distribuite su 13 ristoranti a Stoccolma e Göteborg .

Ristoranti svedesi stellati nella guida Michelin Principali città europee 2014

  • 2 stelle Stoccolma: Mathias Dahlgren Matsalen e Frantzén
  • 1 stella Stoccolma: Mathias Dahlgren Matbaren, Esperanto, F12, Ekstedt, Gastrologik, Operakällaren (nuova) e Oaxen Krog (nuova)
  • 1 stella Göteborg: Thörnströms Kök, 28 + , Sjömagasinet e Bhoga (nuova).

Ben 10 ristoranti hanno ottenuto il riconoscimento Bib Gourmand: nove a Stoccolma e uno a Göteborg.

Il Bib Gourmand indica i ristoranti che servono piatti di buona qualità a prezzi ragionevoli.

Stoccolma: Brasserie Bobonne, Proviant, Rolfs Kök, Den Gyldene Freden, Pubologi, Ulla Winbladh, Sjögräs, EAT e Oaxen Slip (nuovo).
Göteborg: Familjen.

Nuovo sito sulla gastronomia svedese:

Redazione Newsfood.comn

Leggi Anche
Scrivi un commento