Bio e Mare: nasce in Toscana la coop di pesca rosa

Bio e Mare: nasce in Toscana la coop di pesca rosa

Come altri settori, la pesca ed indotto vede un predominio maschile: le donne impiegate sono il 12%, il 30% se si analizza anche piscicoltura ed acquacoltura.

Detto questo, non mancano realtà positive in rosa e, come spiega Federcoopesca-Confcooperative,

una di queste si trova in Toscana.

Ha infatti sede a Marina di Carrara “Bio e Mare”, prima ed unica cooperativa italiana di pesca tutta al femminile.

Costituitasi nel 2010, la coop mette assieme donne di varia nazionalità, dove le italiane collaborano con brasiliane, colombiane, bulgare e polacche. Tale sinergia copre l’intera
filiera, dalla pesca in mare alla vendita del prodotto, dando un peso importante al rispetto di salute, sostenibilità ed ambiente. “Bio e mare” utilizza solo metodi biologici e l’intero
pescato, trasformando il pesce invenduto in creme, sughi, sott’oli, sott’aceti.

Questa capacità, unita alla determinazione, al coraggio ed alla capacità di sfidare “Ostacoli e pregiudizi e affermandosi in “roccaforti maschili” ha portato la cooperativa ha
conquistare il Premio Belisario 2012.

Bio e Mare:

Viale XX Settembre, 199 54033 Carrara (MS)
tel. 0585281009
http://www.bioemare.it

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento