Bergamo: bilancio Piani di controllo 2007 della fauna

Bergamo – Assai positivo viene giudicato il bilancio 2007 inerente i Piani di controllo della fauna selvatica in territorio bergamasco, in attuazione del Protocollo Tecnico sottoscritto
tra la Provincia di Bergamo e l’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica di Bologna per le azioni di contenimento numerico delle popolazioni di fauna selvatica e domestica inselvatichita
presenti nel nostro territorio.

Gli abbattimenti effettuati alla data del 31 dicembre 2007 risultano ripartiti nel modo seguente:

? 29.926 piccioni torraioli
? 4.960 cornacchie
? 624 nutrie
? 44 cinghiali
? 36 volpi
? 26 cornacchie nere
? 25 conigli
? 8 daini.

«Il Corpo di Polizia Provinciale – precisa il comandante Alberto Cigliano – ha effettuato l’opera di prevenzione in collaborazione sia direttamente con il personale del Nucleo Ittico
Venatorio che coordinando, attraverso la Sala Operativa, la vigilanza volontaria, le associazioni venatorie e l’azione dei Comitati di Gestione degli Ambiti territoriali di caccia e dei
Comprensori Alpini a cui facevano riferimento gli operatori faunistici».

I Piani hanno come finalità principale il controllo della fauna selvatica e domestica inselvatichita a tutela delle produzioni agricole, degli allevamenti e della salute dei cittadini.

«A tal proposito – dichiara dal canto suo l’assessore provinciale all’Agricoltura Luigi Pisoni – ci si avvale delle autorevoli indicazioni dell’Istituto Nazionale della Fauna Selvatica di
Bologna, nonché delle più aggiornate conoscenze etologiche sia delle specie selvatiche che di quelle domestiche. Gli interventi di prelievo, se rigorosamente commisurati alle
reali necessità dell’ambiente, rappresentano una misura di conservazione del territorio nella sua globalità. Un sincero ringraziamento a tutti gli operatori che hanno collaborato
a questo progetto ».

Leggi Anche
Scrivi un commento