Bentivoglio (BO): I edizione rassegna teatrale ZIQQURAT (febbraio-maggio 2009)

 

L’Associazione Culturale Il Temporale organizza da febbraio a maggio 2009 la rassegna teatrale Ziqqurat, con la direzione artistica di Saida Puppoli.

Il calendario propone cinque spettacoli, con un’identità plurale, sensibile a forme e contenuti diversi. Tutti gli spettacoli si terranno presso il centro culturale tE:Ze
in via Berlinguer 7 a Bentivoglio (Bo), con inizio alle ore 21:00.

Ad inaugurare la rassegna sabato 7 e domenica 8 febbraio, dal regista di Italians Giovanni Veronesi e Mauro Marchese, lo spettacolo «Nella steppa padana», con Mauro Marchese
e la partecipazione di Andrea Busi.

Giovanni Veronesi ha raggiunto il successo come regista con Che ne sarà di noi (2004) e il dittico Manuale d’amore (2005) e Manuale d’amore 2 (2007) ha scritto
sceneggiature per Francesco Nuti, Leonardo Pieraccioni, Carlo Verdone, Silvio Muccino, Riccardo Scamarcio.

Lo spettacolo, che ha debuttato al Festivaletteratura di Mantova, propone al pubblico il confronto con il tema affrontato da Gogol 170 anni fa, ma ancora attualissimo, della
«questione morale». Le anomalie dell’ordinaria provincia pavana raccontata attraverso le storie degli avventori di un’osteria. Tratteggiati tra il comico e il
tragico, gli abitanti di Putignocca diventano specchio delle imperfezioni umane e del comune malaffare, dell’assenza di scrupoli, dell’incompetenza, dell’intolleranza
e di una straordinaria superficialità. Le musiche sono di Nicola Bagnoli, la consulenza drammaturgica di Ermanno Cavazzoni.

Domenica 8 marzo, si potrà assistere allo spettacolo «I monologhi di V.», di e con Saida Puppoli e la straordinaria partecipazione di Antonio Marangolo al sax. La
regia è dell’attrice stessa.

Liberamente tratto dall’opera di Eve Ensler, i monologhi si sviluppano intorno agli argomenti naturalmente associati alla vagina (il sesso, le mestruazioni, il parto) come a
quelli, dolorosi e scottanti, dell’attualità (le violenze, la pulizia etnica). La vagina è oggetto, soggetto, verbo e complemento di piccoli mondi in cui la donna ha
preso coscienza della sua parte più nascosta, ma viva, vitale e perciò in continuo cambiamento.

Il calendario continua domenica 15 marzo con «Frame 4» una performance- installazione di danza di e con Riccardo Cazzato e Roberta Zerbini (EKODANZA). La performance
dà luogo ad un evento legato all’essere in quel posto, in quel momento con una ricerca di presenza attiva da parte di tutti: artisti e spettatori, anch’essi artisti
della loro esistenza quotidiana. L’emozione del pubblico non è protetta dalla posizione (seduto in platea al buio), ma direttamente coinvolta nell’azione.

Sabato 4 aprile andrà in scena «Alexander Langer-profeta tra gli stupidi» di Andrea Brunello e Mirko Artuso. Alexander Langer fu uno dei profeti dei giorni nostri,
profondo filosofo e conoscitore del mondo. Come lui, anche il protagonista dello spettacolo sa cosa sia il suicidio, può analizzarlo quindi in profondità per arrivare alla
comprensione che il suicidio di Alexander nasconde una profonda verità sul mondo. Uno spettacolo che parla di noi, della nostra società, del nostro ambiente, della nostra
vita.

Sabato 2 maggio la serata è affidata a Beppe Casales con «Salud», uno spettacolo in cui si racconta che in Spagna, nel ’36, non c’è stata solo una guerra
civile, ma anche una vera e propria rivoluzione. I percorsi e le idee anarchiche dell’ingegner Beppe Fanelli e Buenaventura Durruti, il più famoso rivoluzionario spagnolo,
che combatte braccio a braccio con un possibile nipote del romagnolo Fanelli. Nomi, come Franco, Hitler e Stalin. Ma anche luoghi, come la Cesena fascista, la Barcellona rovesciata
dagli anarchici e Madrid in fiamme.

Per ogni spettacolo è consigliata la prenotazione.
L’ingresso è di € 8; tranne per lo spettacolo dell’8 marzo € 14,00 (spettacolo cena) e per lo spettacolo del 15 marzo (Ekodanza) € 4.

Info:
www.iltemporale.it e info@iltemporale.it
Tel 051 6640505 (lun e mer dalle 17,30 alle 19:30) oppure 3485253513
.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento