Bandi sulla sostenibilità ed efficienza energetica in Piemonte

Torino – Nel quadro della programmazione 2007-2013 gli investimenti per le energie rinnovabili rappresentano una priorità strategica per l’Amministrazione Regionale, il Piemonte
è la Regione in Europa che ha impegnato, per lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili, la quota massima dei fondi europei, ovvero circa un terzo di quelle assegnate attraverso il
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

Le misure programmate dall’Amministrazione, a valere sul Programma Operativo della Regione Piemonte finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR, sono volte a ridurre l’uso intensivo
delle fonti energetiche tradizionali attraverso l’incremento della produzione energetica da fonti rinnovabili e promuovere l’efficienza e il risparmio energetico nella produzione e consumo di
energia. Le risorse che saranno inizialmente destinate agli interventi previsti nelle schede di misura ammontano complessivamente a 140 milioni di euro.

Le misure (e i relativi bandi) sono articolate come segue:

Misura 1, «Incentivazione alla razionalizzazione dei consumi energetici e all’uso di fonti di energia rinnovabile negli insediamenti
produttivi
», ha lo scopo di incentivare la razionalizzazione dei consumi energetici e l’uso di fonti di energia rinnovabile negli insediamenti produttivi (imprese). I
soggetti destinatari dell’intervento sono le imprese singole o associate, con unità operativa in Piemonte, che esercitino attività diretta alla produzione di beni
o servizi nell’ambito dei settori individuati da apposito bando.

La dotazione finanziaria iniziale della misura è pari a 50 milioni di euro.

Misura 2, «Incentivazione all’insediamento di nuovi impianti e nuove linee di produzione di sistemi e componenti dedicati allo sfruttamento di energie
rinnovabili e vettori energetici, all’efficienza energetica nonché all’innovazione di prodotto nell’ambito delle tecnologie in campo energetico
», ha come obiettivo la
promozione dell’insediamento di nuovi impianti e nuove linee di produzione di sistemi e componenti dedicati allo sfruttamento di energie rinnovabili, all’utilizzo di vettori energetici,
all’efficienza nelle trasformazioni energetiche, e l’innovazione di prodotto e la produzione di impianti tecnici e sistemi costruttivi innovativi in campo energetico.

I soggetti destinatari dell’intervento sono le piccole e medie imprese, singole od associate, con unità operativa ubicata in Piemonte, che esercitino attività
diretta alla produzione di beni o servizi nell’ambito dei settori individuati da apposito bando.

La dotazione finanziaria iniziale della misura è pari a 40 milioni di euro.

Misura 3, «Incentivazione alla razionalizzazione dei consumi energetici e alla produzione/utilizzo di energia da fonti rinnovabili nel patrimonio
immobiliare delle istituzioni pubbliche, negli edifici adibiti ad uso ospedaliero e sanitario, nonché nei siti d’interesse pubblico
», ha come obiettivo la promozione di
investimenti di razionalizzazione dei consumi energetici e di utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici di proprietà e di uso pubblico, nonché la produzione di energia
elettrica da fonte solare nelle discariche avviate alla fase di gestione post-mortem. I soggetti destinatari dell’intervento sono le istituzioni pubbliche (Regione, enti
locali?) proprietarie dell’area interessata dall’intervento, nonché le imprese pubbliche, private o miste, con unità operativa ubicata in Piemonte.

La dotazione finanziaria iniziale della misura è pari a 50 milioni di euro.

Leggi Anche
Scrivi un commento