Autorità avvia istruttoria su gas non contabilizzato

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha avviato un’istruttoria conoscitiva per accertare le cause che hanno determinato, un andamento anomalo del gas non contabilizzato nel
sistema di trasporto e stoccaggio del gas naturale, in particolare verificando la corretta applicazione delle disposizioni in materia.

L’istruttoria – che si concluderà entro tre mesi – si propone, di accertare le cause che hanno determinato, nel periodo 2004-2006, un andamento crescente e di segno sempre positivo, del
gas non contabilizzato ed è finalizzata all’acquisizione di dati e informazioni presso le società di trasporto e i soggetti con ruoli di responsabilità nella misura del gas
(imprese di stoccaggio e di distribuzione, clienti finali, giacimenti di produzione, ecc..).

Con il termine gas non contabilizzato si indica convenzionalmente il quantitativo di gas che residua dal confronto del gas immesso nelle reti di trasporto con il gas consegnato agli utenti
finali, aumentato dei consumi connessi alla gestione operativa della rete.

L’indagine si inserisce nell’ambito dei compiti affidati al Regolatore dalla legge 481/95 di promuovere la concorrenza e l’efficienza nel settore dei servizi di pubblica utilità,
promuovendo la tutela degli interessi di utenti e consumatori. La delibera n. VIS 41/08 è pubblicata sul sito

Leggi Anche
Scrivi un commento