Atterraggio di emergenza del volo Ryanair: lo scalo di Ciampino riapre dopo un giorno e mezzo

Dopo l’atterraggio di emergenza di ieri, l’aeroporto di Ciampino verrà riaperto solo alle ore 17. Ritardo che sta causando non pochi disagi agli utenti.

“E’ una vergogna tutta italiana – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – dopo un giorno e mezzo dal fuori pista che ha coinvolto un velivolo della
Ryanair, un intero scalo risulta ancora chiuso, perché l’aereo incidentato ancora non è stato rimosso dalla pista. Tale circostanza – prosegue Rienzi –
fa sorgere numerosi dubbi circa l’organizzazione tecnica dell’aeroporto di Ciampino, e sta causando ritardi enormi a danno dei passeggeri dirottati a Fiumicino. Se ieri le
cause dei disagi erano da attribuirsi ad un evento fortuito, il cosiddetto “bird strike”, oggi non si può non pensare ad una incapacità dell’intera
macchina organizzativa”.

Per tale motivo il Codacons sta studiando un’azione risarcitoria in favore di quanti tra ieri e oggi non hanno potuto imbarcarsi o hanno subito pesanti ritardi a causa della
chiusura dello scalo romano, al fine di far ottenere ai passeggeri il giusto risarcimento danni.

Leggi Anche
Scrivi un commento