Asolo: Acetum Balsamic Golf Trophy

 

Eccoci al golf club di Asolo per il penultimo appuntamento dedicato al Balsamico di Modena.

Circolo storico per il trofeo quello di Asolo, tappa che si è evoluta in ritrovo di vecchi amici riuniti a degustare le leccornie modenesi.

L’Acetum Balsamic Golf Trophy non delude le loro aspettative.

Nel suo minuzioso rituale, dagli Amaretti di Modena al ritiro degli score, a concludere con il Nocino de il Mallo alla consegna dei risultati, i giocatori seguivano passo passo, la
panoramica degustativa delle delizie geminiane che Loris presentava loro.

Aperitivo di greppole e salamella prodotte secondo il disciplinare Cura Natura. Scaglie di Parmigiano Reggiano Bio Hombre stagionato 24 mesi a far da letto a gocce di Aceto
Balsamico di Modena 4 foglie ACETUM.

Tigelle o crescentine come dir si voglia farcite della Mitica Cunza. Il tutto abbondantemente innaffiato dal Lambrusco Grasparossa della Cantina Pezzuoli.

Il gadget offerto da Acetum, ormai considerato un ambito Premio di partecipazione.

Alla premiazione le bottiglie di Aceto Balsamico Tradizionale di 25 e 12 anni di invecchiamento messe in palio da ACETUM, entravano nelle case di chi per merito ha dato il meglio nel
dominare il campo. Luca Carlin, Tommaso Zannin, Marcello Scollo, Loris Crespan, Fabrizio Maroso. Bruno Bellò, Marco Torri, Rossella de Pieri e Tiziano Moscon vincitori nelle
rispettive categorie.

Poi come tradizione i premi a sorteggio, le confezioni GOLF & FOOD hanno premiato i più fortunati.

Un grazie va alla segreteria dell’Asolo Golf Club magistralmente gestita, partner del successo di tutti questi anni dell’Acetum Balsamic Golf Trophy presso il loro circolo.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento