Approvate le tariffe di terminazione fissa

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni – presieduto da Corrado Calabrò, relatori i Commissari D’Angelo e Mannoni – ha approvato oggi, a seguito del parere
favorevole della Commissione Europea, la delibera con la quale sono state definite – per il periodo 2007/2010 – le tariffe di terminazione degli operatori telefonici alternativi di rete fissa.

La discesa delle tariffe, che varia a secondo degli operatori considerati, è la stessa notificata a Bruxelles nel febbraio scorso e sottoposta a consultazione pubblica nazionale.

Come risulta dalla sottostante tabella, le tariffe scenderanno progressivamente fino al 1° luglio 2010, raggiungendo il valore di 0,57 centesimi di euro/minuto, valore comune a tutti gli
undici operatori notificati.

Al 1° luglio 2010, è anche prevista la piena simmetria con la tariffa di terminazione di Telecom Italia.

La misura adottata oggi dall’Autorità – che prevede ancora alcuni anni di asimmetria tariffaria – ha l’obiettivo, condiviso dalla Commissione europea, di favorire la competizione tra
operatori dotati di proprie infrastrutture e di proprie soluzioni tecnologiche.

Tale competizione garantirà a consumatori ed utenti considerevoli benefici in termini di pluralità e qualità dei servizi con prezzi finali più bassi e una più ampia
possibilità di scelta del fornitore.

Con il provvedimento varato oggi l’Italia è il primo Paese in Europa ad applicare il cosiddetto «modello di un operatore efficiente».

Valori delle tariffe di terminazione 2007/2010

Fasweb

Wind

BT Italia

Tiscali

Tele2

Eutelia

Altri operatori

01/07/2007

2,01

1,90

1,78

1,76

1,45

1,25

1,25

01/07/2008

1,53

1,44

1,38

1,36

1,15

1,02

1,02

01/07/2009

1,05

1,01

0,97

0,97

0,86

0,80

0,80

01/07/2010

0,57

0,57

0,57

0,57

0,57

0,57

0,57

Leggi Anche
Scrivi un commento