Antitrust, multa da 500 mila euro a Tim e Vodafone

 

L’Antitrust, cui il Codacons si era rivolto questa estate con un esposto, ha sanzionato Tim e Vodafone con una multa di 500 mila euro ciascuno per aver modificato unilateralmente i
piani tariffari senza fornire adeguate informative al consumatore. Ora i clienti delle due compagnie che hanno subito danni per queste pratiche commerciali scorrette devono essere
risarciti.

Il Codacons propone, in primo luogo, che i 500.000 euro vadano direttamente ai consumatori, come un primo indennizzo, ed in secondo luogo annuncia azioni legali per ottenere equi
risarcimenti per i clienti costretti a subire piani tariffari meno vantaggiosi. Anche perché la multa data dall’Antitrust è appena il 10% dei danni effettivamente
subiti dagli utenti.

Il Codacons ricorda, infatti, che 500 mila euro è la multa più severa che attualmente l’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato può impartire. Come
più volte denunciato dallo stesso Antonio Catricalà, però, è troppo poco per poter avere un potere dissuasivo, considerati i guadagni miliardari ottenuti
grazie ad una pratica commerciale scorretta.

Per questo il Codacons chiede al Governo di consentire all’Authority un ampio margine di discrezionalità nel comminare le sanzioni, ad esempio non stabilendo a priori un tetto
predefinito della sanzione, ma commisurandola al fatturato o al guadagno ottenuto illecitamente.

Leggi Anche
Scrivi un commento