Anche Premio Biol e Icea al BioFach del Brasile

Bari – Il più grande concorso al mondo per l’olivicoltura biologica, e il maggior ente di controllo italiano nel settore del bio e dello sviluppo sostenibile saranno tra i
protagonisti del prossimo Biofach – America Latina, in programma dal 16 al 18 ottobre a San Paolo, in Brasile.

Il Premio Biol, organizzato ogni aprile da Camera di Commercio di Bari e CiBi, oltre a promuovere la manifestazione e a rappresentare un enorme patrimonio biolivicolo di carattere
internazionale – l’anno scorso nella sola fase finale parteciparono circa 300 oli provenienti dai vari continenti – svolgerà in loco le prime preselezioni territoriali dell’edizione
2008. La manifestazione pugliese, promossa anche da Ministero dell’Agricoltura, Regione Puglia, Provincia di Bari, punta ad ampliare la partecipazione dei produttori dei Paesi dell’America
Latina, dopo che le iscrizioni giunte nell’ultima edizione da Argentina, Cile e Perù, corrispondenti a oli in costante crescita qualitativa.

Negli stand del Transamerica Expo Center di San Paolo, il Biol sarà presente con Icea, l’Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale che controlla oltre 11mila aziende a forte
valenza etica, ambientale e sociale del settore food e no food, forte di circa 300 tecnici e 23 strutture operative territoriali in Italia e all’estero. Numeri che pongono l’ente italiano tra i
maggiori in Europa, anche grazie a una attività orientata a favorire uno sviluppo equo e socialmente sostenibile che dall’agricoltura biologica si estende agli altri settori del
bioecologico, dalla cosmesi ai detergenti, dal tessile all’edilizia al turismo sostenibile. Nel salone brasiliano Icea promuoverà i progetti di cooperazione a cui partecipa anche in
America Latina. La forte vocazione internazionale dell’Istituto si realizza in varie forme: la promozione dell’attività di controllo e certificazione a livello internazionale; la
creazione di un team internazionale che opera per macroaree geografiche (America Latina e Caraibi, Medio Oriente, Europa dell’Est e Centrale), con una rete di ispettori locali e di
attività di certificazione direttamente connesse ad Icea o ai suoi membri; la partecipazione a progetti di cooperazione internazionale realizzati da Organizzazioni Governative (Fao, Ue),
e Non Governative, come Nexus, Ifoam (Icea sostiene attivamente Ifoam in tutto il mondo); le collaborazioni con altri enti di certificazione esteri, condividendo i progetti e coordinandone le
attività. Icea valorizza da anni anche esperienze di certificazione partecipativa esistenti in loco, come quella della Red Ecovida.

Attività di promozione che si terranno in uno scenario come il BioFach, il principale evento del settore biologico in tutta l’ America Latina. Dal 2003, ossia da quando é stata
realizzata la 1ª Conferenza BioFach-Brasile, i professionisti del settore hanno incontrato un marketplace ideale per promuovere
prodotti e servizi del settore. Infatti il mercato interno degli alimentari in América Latina presenta sviluppi significativi, con una crescita annua del 50% (dati della Camera di
Commercio Italo-Brasiliana). La Fiera ha come obbiettivo appoggiare questo mercato in continuo sviluppo, riunendo operatori di diversi Stati Brasiliani, paesi latino-americani, Europa, Stati
Uniti e Giappone.

Leggi Anche
Scrivi un commento