“Ambasciata del gusto” di Carlo Cracco conclude con successo il Fuori Expo

“Ambasciata del gusto” di Carlo Cracco conclude con successo il Fuori Expo

Contamporeneamente a EXPO 2015 si conclude “Ambasciata del Gusto”, il progetto culturale e sociale – ideato dall’Associazione Maestro Martino – che ha consentito di vivere esperienze di contaminazione tra cucina d’autore, territorio, cultura e stile italiano durante il semestre Expo. Un progetto ispirato al gusto, finalizzato alla valorizzazione del Parco del Ticino e del territorio e reso possibile dal network virtuoso stabilitosi tra persone, istituzioni, agricoltori, aziende, privati, scuole ed associazioni. Il buon esito del progetto è dipeso in larga parte dal pubblico intervenuto nell’ex Convento dell’Annunciata: diecimila persone che complessivamente hanno partecipato alle quarantasette giornate di apertura dell’Ambasciata del Gusto.

Un semestre che ha rafforzato la volontà dell’Associazione Maestro Martino di dare continuità alla collaborazione con il Comune di Abbiategrasso e il Parco del Ticino. Dopo la positiva collaborazione per la Fiera Agricola appena conclusa sarà la volta di Abbiategusto in cui saranno predisposti alcuni laboratori didattici legati alla cucina e alle produzioni locali. La mostra fotografica “Gli Ambasciatori del Gusto”, a cura di Carlo Cracco e Giovanni Gastel, sarà ancora visitabile, ad ingresso libero, nelle due giornate di “Aspettando Abbiategusto”, domenica 15 e sabato 21 novembre, e durante Abbiategusto dal 27 al 29 novembre prossimi.

“Desidero ringraziare tutti coloro, istituzioni, chef, aziende agrIcole, sponsor, i ragazzi delle scuole alberghiere – sottolinea Carlo Cracco, presidente dell’associazione Maestro Martino – per avere creduto in questo progetto e per aver lavorato con passione e grande professionalità. Vorrei inoltre ringraziare le diecimila persone che sono entrate in questo meraviglioso monumento dell’Annunciata. Noi chef abbiamo cercato di fare al meglio il nostro mestiere: abbiamo realizzato 65 showcoooking, 60 cooking class sono state seguite da 1300 persone, e ben 110 studenti di 4 scuole alberghiere del territorio hanno aiutato ai tavoli e in cucina. Un grazie alle oltre 20 aziende agricole del territorio che ci hanno fornito ingredienti di assoluta eccellenza e all’Ente Parco del Ticino per la regia di tutto questo. Abbiamo inoltre stampato e diffuso migliaia di cartoline con ricette originali e un catalogo “Gli Ambasciatori del Gusto”. Sul sito www.milanogourmetexperience.it abbiamo pubblicato notizie, foto e video girati nei fine settimana. Abbiamo inoltre realizzato alcuni eventi speciali, un evento charity con raccolta fondi per il Nepal lo scorso 4 luglio e una giornata culturale dedicata al Giappone lo scorso 11 luglio. Infine, 60 chef professionisti di Elior sono venuti in Ambasciata per un aggiornamento professionale e per donare al territorio tre menu originali dedicati al Parco del Ticino e disponibili a chiunque ne voglia fare utilizzo. Insomma, per tutti noi una grande soddisfazione”.

Un percorso di sei mesi che l’Ambasciata del Gusto ha deciso di condividere con il brand leader nel mondo della food preparation: Kenwood. Oltre 20 week end durante i quali i dodici chef, scelti da Carlo Cracco, si sono alternati ai fornelli delle Cooking Class Kenwood, valorizzando la cucina d’autore e le eccellenze del territorio nazionale. Ventuno postazioni, allestite con le più moderne strumentazioni Kenwood – l’impastratrice planetaria Kenwood Chef Titanium, il food processor Multripro e mixer ad immersione Triblade – che, grazie alla loro elevata tecnologia, affidabilità ed estrema sicurezza, sono state un supporto fondamentale per tutti i food lovers e aspiranti chef che hanno così potuto mettersi in gioco e valutare le proprie abilità culinarie anche per preparazioni di alta cucina.

Ambasciata del Gusto

Ambasciata del Gusto

L’evento conclusivo al quale hanno partecipato istituzioni e giornalisti è stato un’esperienza unica dedicata al gusto e allo stile italiano firmata dalle Cantine Ferrari di Trento, che hanno accompagnato, insieme ai vini toscani, umbri e trentini delle Tenute Lunelli, i sei mesi di attività dell’Ambasciata. Dopo la presentazione da parte della Famiglia Lunelli, agli ospiti sono stati serviti quattro grandi etichette in accompagnamento a quattro portate dedicate al Parco del Ticino e realizzate dai dodici Chef Ambassador, a conferma della straordinaria flessibilità delle bollicine Trentodoc nell’abbinamento a tutto pasto.

La trota in carpione su insalatina di verze, salsa all’aglio e chips di salame d’oca abbinata con Ferrari Perlé 2008 Trentodoc, la salsiccia con chutney di zucca, mandorle amare e caprino abbinata con Ferrari Perlé Nero 2007 Trentodoc, la Limousine mini burger abbinato con Ferrari Perlé Rosé 2008 Trentodoc e il risotto caldo-freddo di gorgonzola piccante e verdure di campo, abbinato con Ferrari Riserva Lunelli 2006 Trentodoc.

www.milanogourmetexperience.it www.facebook.com/MilanoGourmetExperience

Mascia Maluta
per Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento