Alla seconda votazione Zapatero ottiene l'investitura del Parlamento Spagnolo

Josè Luis Zapatero è da oggi capo del governo della nona legislatura spagnola, dopo lo slittamento avvenuto mercoledì scorso quando non aveva raccolto i 176 voti del
Parlamento necessari per l’investitura a maggioranza assoluta. Con 169 voti a favore, 158 contrari 23 astenuti il leader socialista ha ricevuto il via libera con il voto a maggioranza semplice.

Era accaduto solo nel 1981 che un premier fosse eletto al secondo turno. Contro il secondo mandato hanno votato il Partito Popolare e alcuni gruppi minori, mentre l’astensione è arrivata
dai nazionalisti moderati baschi e catalani. Domani Zapatero giurerà davanti al re Juan Carlos comunicandogli la squadra di governo. Le questioni economiche legate alla crisi mondiale e
la lotta al terrorismo sono i punti toccati dal premier socialista nel suo discorso di investitura.

Leggi Anche
Scrivi un commento