Alla scoperta dei Tesori del Lago lungo la pista ciclopedonale

Il Lago di Varese, uno dei simboli del nostro territorio, è sicuramente uno dei luoghi più suggestivi dove trascorrere il tempo libero. Il percorso, realizzato dalla
Provincia di Varese, è lungo circa 30 chilometri ed è dedicato agli amanti della bicicletta, ma anche a coloro che, con la famiglia, vogliono trascorrere qualche ora in
piena armonia con la natura. Il progetto Interreg IIIA ha l’obiettivo di far fare un salto di qualità al tracciato, ma anche all’importante patrimonio storico
artistico presente nelle vicinanze della pista, oltre a insegnare il reciproco rispetto delle regole di sicurezza stradale dal momento che si tratta di un percorso misto
ciclisti-pedoni. Per rendere ancor più piacevole il tempo che la gente trascorrerà lungo la ciclabile, sono stati posizionati una serie di pannelli che descrivono le aree
di maggior pregio e le istruzioni di sicurezza, oltre alla segnaletica progressiva distanziometrica riferita al 118, per segnalare meglio i punti di interventi di emergenza. Sono poi
stati aggiunti arredi urbani e opere di mitigazione ambientale. Il tutto per trasformare la già bella e apprezzata ciclopedonale in un vero e proprio tracciato dedicato al
cicloturismo.

“La pista nel territorio” è un intervento sperimentale lungo la dorsale cicloturistica transfrontaliera che tocca le province di Varese, Lecco e Como e che vede Villa
Recalcati capofila.

«Un altro “mattone” importante nella costruzione del futuro della nostra provincia che vuol puntare sulle eccellenze in campo industriale e turistico – ha
dichiarato il Presidente della Provincia di Varese Dario Galli – L’utilizzo compatibile del territorio, come dimostrano le piste ciclopedonali, è una caratteristica
importante della nostra provincia che è ormai al terzo posto Italia, dopo Trento e Bolzano, come chilometri di tracciati ciclabili. Il miglioramento del percorso attorno al Lago
di Varese sarà seguito da altri interventi analoghi sulle altre piste della nostra provincia e dalla realizzazione di nuovi percorsi».

«Questo progetto – ha spiegato l’Assessore alle Piste ciclabili Aldo Simeoni – dimostra che la Provincia di Varese non si è solo limitata alla
realizzazione del tracciato. Il nostro obiettivo infatti è quello di continuare a far vivere questo percorso e di farlo anche crescere, in termini chilometrici, ma anche sotto il
profilo della qualità e dei servizi offerti. Non bisogna dimenticare poi che è appena stata inaugurata la pista che gira attorno al Lago di Comabbio e che si collega con
quella del Lago di Varese, oltre al tracciato che si sta completando in Valle Olona. Insomma il nostro territorio oggi può vantare una rete dedicata a ciclisti e pedoni che ha
pochi eguali in tutta Italia».

Leggi Anche
Scrivi un commento