Alessandro Dal Degan, Chef di asiago, con Alaska Seafood a Identità Golose 2014

Milano, 10 febbraio 2014
Allo stand di Alaska Seafood lo chef Alessandro Dal Degan, del ristorante La Tana, di Asiago, presenta alcune performance creative con i pesci dell’Alaska: Black Code mantecato con polenta soffiata e Fibre di Salmone selvaggio con caprino alle erbe e Ikura. Dal Degan, membro de Les Jeunes Restaurateurs d’Europe e inserito, nel 2013, tra i guru delle Guide de l’Espresso, è altresì chef executive del prestigioso ristorante l’Arquade, presso l’Hotel  “Villa del Quar” di Pedemonte, Verona.

Identità Golose è l’evento più prestigioso, oltre che il più atteso, da chef stellati, imprenditori e operatori dell’eccellenza gastronomica internazionale.
ASMI (Alaska Seafood Marketing Institute), l’Istituzione che si occupa di diffondere e rappresentare il mondo della pesca  in Alaska, anche in questa decima edizione presenta un’esposizione di quelli che vengono definiti “i gioielli del Pacifico”. Oltre al Salmone rigorosamente selvaggio nelle sue cinque varietà (Reale, rosso, Argentato, Keta e Rosa) “in vetrina” anche il Carbonaro, l’Ikura (il caviale di salmone), la Granseola Artica, il Pollock e il Granchio Reale.

L’Alaska è l’unico Paese degli Stati Uniti ad avere, per Costituzione, l’obbligo della sostenibilità e, proprio il salmone ne è un esempio significativo. Selvaggio, Naturale e Sostenibile, tutto il suo ciclo vitale avviene in acque pulitissime e in un habitat ideale per i pesci selvaggi. Peculiarità che sono alla base delle sue carni sode e saporite, oltre che più magre di quelle del salmone non selvaggio.

Intervista di Giuseppe Danielli, Direttore e Fondatore Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento