FREE REAL TIME DAILY NEWS

Agroalimentare, diminuito il disavanzo commerciale del 2008 sul 2007, pur con segnali di crisi

By Redazione

 

A chiusura del bilancio 2008, il comparto agricolo-alimentare ha ottenuto dei significativi recuperi. Lo segnala Confagricoltura commentando i dati diffusi dall’Istat.

Le esportazioni di prodotti agricoli ed agro-alimentari, allo stato naturale e trasformati, hanno raggiunto circa 26.000 milioni di euro, con un aumento del 9,2% sul 2008, più
del doppio di quello delle importazioni (circa 34.600 milioni di euro; 4,5%).

L’effetto sulla bilancia commerciale è stato positivo, contribuendo ad abbassare il disavanzo agricolo-alimentare a circa 8.700 milioni di euro (-7,2% sul 2007) ed a
migliorare il grado di copertura delle esportazioni, rispetto alle importazioni (74,8%, a fronte di 71,6% per il 2007).

Il risultato è stato ottenuto con il contributo soprattutto delle esportazioni dei prodotti agricoli trasformati, che hanno raggiunto un valore di 20.700 milioni di euro, con un
incremento del 9,6% sul 2007.

Confagricoltura evidenzia che la capacità esportativa del comparto agricolo-alimentare si è collocata al di sopra dell’aumento registrato per il complesso di tutti i
settori di attività economica ( 2%).

Questo consuntivo non deve, però, far dimenticare che l’attuale crisi evidenzia scenari scoraggianti: il dato congiunturale di dicembre 2008 su dicembre 2007 presenta,
infatti, un calo delle esportazioni dei prodotti agricoli allo stato naturale del 10,8%.

“E’ un altro segnale di allarme – commenta Confagricoltura.- Servono interventi più incisivi a sostegno delle imprese per la promozione dei nostri prodotti sui
mercati esteri.”

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: