A Perugia parte “Vitae – Borsa del turismo del benessere”

A Perugia parte “Vitae – Borsa del turismo del benessere”

Perugia – Un fine settimana interamente dedicato al benessere, non solo del fisico e della mente, ma anche del “palato”: è quanto propone
‘Vitae – Borsa del Turismo del Benessere’ che, da venerdì 25 settembre fino a domenica 27, permetterà a 80 operatori e giornalisti di
immergersi in tutto ciò che l’Umbria offre per la cura della persona nella sua totalità.

L’edizione 2009 della manifestazione – organizzata dalla Regione Umbria e Apt dell’Umbria, in collaborazione con Enit e Alitalia – è all’insegna del cambiamento: non più una
rassegna espositiva al Centro fieristico di Umbriafiere di Bastia Umbra come per le scorse edizioni, ma un soggiorno nelle 18 strutture ricettive sparse sul territorio regionale che fanno parte
del Consorzio regionale UmbriaBenessere.

“La nostra regione diventa sempre di più meta di visitatori che amano un nuovo modo di fare vacanza che, oltre alla ricerca di cultura e arte, desiderano relax e nuovi spazi per rigenerare
le proprie energie lontani dalla quotidianità – ha spiegato l’amministratore unico di Apt, Stefano Cimicchi – Vitae permetterà ad operatori e giornalisti di ‘sperimentare’ i
programmi proposti dai centri benessere umbri che, in seguito alle precedenti edizioni della manifestazione, si sono unite in un unico marchio, quello del consorzio regionale Umbriabenessere, che
ha permesso di coordinare e razionalizzare gli investimenti promozionali sui mercati nazionali ed esteri”.

La salute della persona non può certo prescindere da una buona alimentazione e “Il benessere del palato” è un altro aspetto curato dagli organizzatori di Vitae: “Le varie strutture
ricettive che aderiscono alla manifestazione – ha detto Cimicchi –  offriranno piatti regionali preparati con prodotti di indiscutibile pregio come l’olio, i vini e i tartufi umbri. Ma ci
saranno anche incontri tematici e visite guidate nei luoghi di produzione”.

Venerdì 26 settembre Vitae si trasferirà a Villa Fabri di Trevi con un fitto programma: alle ore 9 è prevista la presentazione dell’indagine sul turismo del benessere in
Umbria a cura dell’Osservatorio regionale sul turismo con il coordinamento di Sviluppumbria e il supporto tecnico del CST di Assisi, di seguito una presentazione sui parchi dell’Umbria e una
tavola rotonda dal titolo “La funzione dei percorsi del benessere tra educazione alimentare, dispendio energetico e cultura”, alla quale parteciperanno il professor Pietro Migliaccio, il dottor
Gianluca Acquaviva, la dottoressa Laura Dalla Ragione, il direttore regionale Paolo Di Loreto.

Coordinerà i lavori il caporedattore dell’Ufficio stampa della Giunta regionale dell’Umbria, Lucio Biagioni. A partire dalle 15 e 30 si terrà un workshop operativo con la presenza
di operatori della domanda e dell’offerta. Al termine è prevista una presentazione della “Strada del Vino e dell’Olio dell’Umbria”. In serata un concerto di “I Solisti di Perugia” e una
cena per “Il benessere del Palato”.

“La giornata finale di Vitae si terrà in un luogo simbolico della nostra regione che verrà scelto di anno in anno – ha precisato l’amministratore unico di Apt – Quest’anno è
la volta di Villa Fabri un luogo ‘speciale’ recentemente ristrutturato”. Si tratta di un edificio tardocinquecentesco riaperto alla cittadinanza in occasione dell’ultima edizione di
“FestivOl” e sta per diventare la sede permanente per la Rete Regionale di Ville, Parchi e Giardini (nel quadro della Rete dei Giardini Europei), dell’Osservatorio sulla biodiversità e il
paesaggio, e di un “polo di eccellenze regionali” (con il coinvolgimento della “Università dei Sapori”. A Villa Fabri si terranno anche corsi di alta cucina ed iniziative per la promozione
e la diffusione dei prodotti di qualità agroalimentari.

Leggi Anche
Scrivi un commento