4th International Yakult Symposium

I probiotici per un buon stato di salute: da una corretta funzionalità intestinale alla modulazione del sistema immunitario. L’Università di Verona al IV Simposio Internazionale
Yakult, 22/23 novembre – Palazzo della Gran Guardia, Verona.

Dimostrare le potenzialità dei probiotici nel miglioramento dello stato di salute attraverso lo studio della loro funzione nel favorire l’equilibrio della microflora intestinale. E’
questo uno degli obiettivi di “The Gut, Immune Modulation and Probiotics”, il IV Simposio Internazionale promosso da Yakult, leader mondiale nel mercato dei probiotici, in programma a Verona,
al Palazzo della Gran Guardia il prossimo 22/23 novembre.

Ospitato per la prima volta in Italia, il Simposio, che ha ricevuto il patrocinio dell’Università di Verona, intende esaminare, attraverso la presentazione dei risultati di studi
clinici, i recenti sviluppi della ricerca scientifica in materia di probiotici, ovvero quei microrganismi vivi e attivi che si dimostrano in grado, una volta ingeriti in adeguate
quantità, di esercitare funzioni benefiche per l’organismo. Negli ultimi anni, l’applicazione di probiotici per il mantenimento di un corretto stato di salute ha rapidamente conquistato
l’interesse della comunità scientifica, in particolare il fatto che integratori alimentari come i probiotici siano coinvolti nella riduzione della (ri)comparsa del cancro e di malattie
correlate con il sistema immunitario.

Sarà il professor Franco Dellaglio, ordinario di Microbiologia nella Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali di Verona ad introdurre i lavori della due giorni
scientifica. Presente nel comitato scientifico del Simposio il professor Dellaglio si unirà anche ad alcuni colleghi e ricercatori dell’ateneo scaligero per presentare con due Poster i
risultati delle ricerche svolte nel Dipartimento Scientifico e Tecnologico dell’ateneo veronese in collaborazione con aziende e istituti di ricerca del settore alimentare.

Sandra Torriani, professore straordinario di Microbiologia presso il Dipartimento di Scienze Tecnologie e Mercati della Vite e del Vino (DiSTeMeV) e Giovanna Felis, del gruppo di ricerca del
prof. Dellaglio, presenteranno il lavoro svolto nel campo della nomenclatura e della tassonomia dei ceppi batterici, un’attività fondamentale per una corretta etichettatura dei prodotti
probiotici e per una più profonda comprensione della biodiversità microbica. Un aiuto al consumatore nella percezione dell’affidabilità del prodotto e nel rintracciare i
dati riguardanti il ceppo originario probiotico e il brevetto del prodotto.
Di natura diversa il lavoro svolto da Sandra Torriani e da Marta Marzotto, assegnista del Dipartimento Scientifico e Tecnologico di Verona. Si è trattato in questo caso di evidenziare
possibili effetti curativi tra probiotici e celiachia, un disordine infiammatorio cronico della mucosa intestinale. Sebbene si mostrino necessari ulteriori approfondimenti, i risultati
suggeriscono un potenziale ruolo positivo di queste sostanze nel ripristino dell’equilibrio microbico nell’intestino.

La Facoltà di Medicina e Chirurgia di Verona sarà presente con Riccardo Ortolani e Antonio Vella, dirigenti sanitari presso l’Unità operativa di Immunologia Clinica e
ricercatori del Dipartimento di Patologia, che, coordinati da Giuseppe Tridente, ordinario di Immulogia dell’ateneo veronese e responsabile scientifico dell’Unità, hanno analizzato, con
altri loro colleghi, un metodo comparativo multiparametrico per lo studio del sistema immunitario e dei suoi mutamenti. L’uso di diversi parametri è necessario ad ottenere una visione
sistemica dell’attività immunitaria fisiologica e patologica e può essere di aiuto per rilevare e comprendere gli effetti dei probiotici sull’organismo.

Per ulteriori informazioni:
Silvia Fazzini – Referente Informazione scientifica
Ca’ Vignal 2 Strada le Grazie 15 I – 37134 Verona
Email: infoscienze@sci.univr.it

Leggi Anche
Scrivi un commento