18° Concours Mondial De Bruxelles: Francia al primo posto

18° Concours Mondial De Bruxelles: Francia al primo posto

Con la diffusione dei risultati va in archivio la diciottesima edizione dei Concours Mondial De Bruxelles disputato quest’anno, dal 6 all’ 8 maggio, nella
città di Lussemburgo. Il medagliere di quello che può essere definito “Il campionato mondiale del Vino” premia con le sue medaglie le migliori etichette che, tra le oltre 7mila in
concorso provenienti da tutto il mondo, hanno ottenuto il consenso di una giuria internazionale composta da oltre 260 degustatori tra sommelier, giornalisti, importatori e scrittori del vino.

Dai primi risultati diffusi e consultabili sul sito internet del concorso – www.concoursmondial.com – anche quest’anno la Francia conferma, con 628
medaglie complessive (323 A – 291 O – 14 G), la piazza di nazione più premiata, seguita, come lo scorso anno, dalla Spagna con 436 (285 A – 136 O – 15 G) e a sorpresa dal Portogallo che,
con 235 medaglie (158 A – 68 O – 9 G), scalza l’Italia dal terzo posto che si ferma a 197 allori (123 A – 62 O – 12 G) e conquista il 4 posto. Dietro il Bel Paese si piazza il Cile con 131
medaglie (93 A 5 G 43 O), quindi il Sud Africa con 88 (44 a 41 O 3 G) e l’Australia con 62 (38 A 21 O 5 G). Il Lussemburgo paese ospitante ottiene 29 riconoscimenti totali.

Sui 7386 campioni presentati ad ottenere le medaglie sono state 2145 etichette sulla base di una tabella di riferimento che ha assegnato la Gran Medaglia d’Oro ai vini che hanno ottenuto un
punteggio medio compreso tra 96 e 100 punti, la Medaglia D’oro ai vini che hanno ottenuto una media compresa tra gli 87 e i 95,9 punti e la Medaglia d’Argento a quelli rientranti nel range di
85,4-86,9 punti. Anche quest’anno solo all’1% dei campioni in concorso è stata attribuita la Gran Medaglia d’Oro. Tra queste le sei etichette che hanno ottenuto il punteggio più
alto in assoluto nella loro categoria, hanno formato la lista dei sei più prestigiosi riconoscimenti del concorso:

Miglior Spumante: Cuvée de Prestige 2005 (Champagne – Francia) – Champagne Gallimard Père & Fils –

Miglior Bianco: Vigna Novali Classico Riserva Bianco 2007 (Marche – Italia) – Terre Cortesi Moncaro –

Miglior Rosé: Terres de Berne 2010 (Provence – Francia) – Château de Berne –

Miglior Rosso: Domus Pensi 2006 (Catalogna – Spagna)- Altavins Viticultors –

Miglior dolce: – Nectar PX (Andalusia – Spagna) – Gonzalez Byass

Miglior Distillato: Highland Park 18 Years Old (Scozia- Regno Unito) – Rémy Cointreau

Nel dettaglio della graduatoria delle Gran Medaglie d’Oro viene fuori che, anche quest’anno, i miglior vini parlano spagnolo. Dalla penisola iberica infatti provengono le 15 etichette – contro
le 16 conquistate lo scorso anno a Palermo – che hanno permesso alla Spagna di primeggiare in questa prestigiosa classifica. Le restanti piazze del podio rimangono invariate rispetto al 2010
con la Francia che conferma il secondo posto con lo stesso numero di allori – 14 – e l’Italia che fa un grande balzo in avanti portando le Gran Medaglie d’Oro da 5 a 12

I risultati dell’Italia

L’Italia, rispetto all’edizione giocata in casa, ottiene meno medaglie: 197 (123 A – 62 O – 12 G), contro le 228 (184 A – 89 O – 5 G) del 2010 anche in virtù di un calo di etichette in
concorso ma si alza la qualità del risultato acquisito. A rendere più che soddisfacente la trasferta in terra lussemburghese sono le 12 gran medaglie totali conquistate dai
produttori italiani, segnale evidente che la qualità dei vini prodotti in Italia si è innalzata ottenendo il consenso della giuria di degustatori internazionali.

Le Gran Medaglie d’Oro italiane provengono da Sicilia (5), Toscana (4), Trentino Alto Adige, Puglia e le Marche che ottengono un riconoscimento a testa. A destare l’attenzione è Azienda
Agricola Giuseppe Milazzo, situata nell’Agrigentino che ottiene ben 3 Gran Medaglie d’Oro – con Duca di Montaldo Rosso 1999 Sicilia IGT , con Duca di Montaldo Rosso 2002 Sicilia IGT e con il
Terre di Baronia 2002 Sicilia IGT – confermando una crescita del progetto produttivo che ha avuto notevoli riconoscimenti anche nel corso dell’ultimo Vinitaly.

Guardando più nel dettaglio il computo delle Gran Medaglie viene fuori che a parte il distillato Old Williams selection della Distelleria L. Psenner del Trentino Alto Adige e al bianco
Vigna Novali Classico Riserva Bianco 2007 dell’Azienda marchigiana Terre Cortesi Moncaro – che ottiene il titolo di Miglior Bianco e quindi migliore prestazione in assoluto per l’Italia – i
maggiori riconoscimenti sono tutti conquistati da vini rossi.

La Sicilia conferma il suo primato come regione del Bel Paese bissando il primato delle scorso con 53 medaglie complessive (30 A 18 O 5 G) precedendo il Veneto che si aggiudica 45 allori (28 A
13 O 4 G) e la Toscana con 31 (26 A e 5 O)

A Margine della operazioni di degustazione, la società Vinopres, organizzatrice del concorso, ha annunciato che la 19° edizione del Concours Mondial de Bruxelles si svolgerà
dal 4 al 6 maggio 2012 a Guimareas, in Portogallo, capitale europea della cultura nel 2012.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento