Vertenza pesca in Sardegna

Cagliari, 12 Ottrobre 2007 – «Plaudo alla positiva soluzione della vicenda del fermo biologico 2006, perchè può essere il punto di partenza per avviare una nuova fase
di programmazione per il rilancio del comparto pesca in Sardegna; inoltre, crea un clima favorevole per avviare la concertazione con le organizzazioni di categoria in merito alla piena
attuazione della legge 3/2006».

Dopo l’impegno per sbloccare la vertenza, l’assessore regionale dell’Agricoltura Francesco Foddis è soddisfatto: «Il decreto dell’assessore Morittu è un ottimo risultato,
raggiunto assieme alla collaborazione delle organizzazioni di categoria, che premia i nostri sforzi e al quale siamo arrivati dopo numerosi confronti avuti durante i tavoli organizzati in
Assessorato».

Foddis dunque rilancia il confronto con le associazioni: «La pesca è un settore complesso, il lavoro da fare è molto. Ma sono sicuro che si sono gettate le basi per
continuare, con le associazioni, un dialogo costruttivo sulle numerose questioni aperte, tra cui dare concretezza ai distretti e la composizione degli organismi di gestione. È
indispensabile condividere assieme quelle strategie e quelle politiche che possano offrire una prospettiva di stabilità e sviluppo al comparto. Il primo passo in questo senso sarà
dare piena attuazione alla legge 3/2006, di cui alcuni articoli sono attualmente in fase di osservazione da parte dell’Unione Europea. Ho già assunto l’impegno ad affrontare, con il
giusto realismo e la dovuta determinazione, tutte queste problematiche per arrivare a una loro positiva soluzione».

Leggi Anche
Scrivi un commento