Veltroni: «no a larghe intese, chi vince comanda»

Possiamo iniziare a tagliare la spesa pubblica di mezzo punto e di un punto negli anni successivi. «Vogliamo ridurre da subito la pressione fiscale su salari e stipendi, ha detto Veltroni
a Cernobbio per il Forum di Confcommercio, tutto quello che si recupera dall’evasione fiscale va utilizzato per la riduzione delle aliquote.

Veltroni ha anche ipotizzato il taglio dell’ Iva sul turismo per reggere la concorrenza degli altri paesi europei. Il leader del Pd sottolinea che il paese è in crisi e per superarla
servono soprattutto riforme istituzionali. Veltroni frena sull’ipotesi di larghe intese dopo le elezioni politiche del 13 e 14 aprile in caso di una scarsa differenza nei risultati tra il
centrodestra e il centrosinistra. «Chi vince comanda» ha dichiarato.

Leggi Anche
Scrivi un commento