UnPOxExPO2015: Il Po diventa palcoscenico della cultura e civiltà agroalimentare italiana

UnPOxExPO2015: Il Po diventa palcoscenico della cultura e civiltà agroalimentare italiana

UnPOxExPO2015 è il FUORISALONE dedicato a ExpoMilano. Il grande fiume italiano diventa un palcoscenico della cultura e civiltà agroalimentare italiana. Si fondono i distretti
produttivi turistici e tematici in un unico progetto di sistema per promuovere e valorizzare cibo, vini, accoglienza, gastronomia, natura, biodiversità, navigazione.

L’idea di creare un turismo fluviale italiano piace perché è un mix legato al buonvivere, benessere, buongusto, buonsenso a tavola. Nuove adesioni al progetto, dal master in
economia turismo della Bocconi, il consorzio di PMI Distretto33 per valorizzare l’asse Milano-Canton Ticino, il Centro Turismo Scolastico Fluviale.

Con Arnaldo Curcio Editore si stanno studiando le guide turistiche tascabili dedicati a luoghi lungo il fiume Po e agli affluenti. Aperti i contatti con tour operators, con ambasciate e
consolati di paesi stranieri. UnPOxExPO vuole incrementare il turismo in Italia: è un invito planetario ai visitatori di spostarsi nelle città e luoghi circostanti Milano per
toccare con mano le tipicità e genuinità nutritive.

Da Torino fino al Delta, e al porto naturale di Venezia, un nome magico nel Mondo che evoca cultura, arte, architettura, storia. Dopo la visita ai padiglioni di Expo, dopo l’incontro con i
sistemi telematici più avanzati, la Food Valley Padana offre uno spaccato della forza economica del Belpaese, dove gli asset Made in Italy sono assoluti: alimentazione, cultura, turismo,
moda.

Gli aeroporti di Torino, di Genova, di Parma, di Bologna, di Verona, di Venezia e di Treviso sono allertati e saranno i primi stop&go per i turisti stranieri, verso Expo a Milano e ad
incontrare la tavola made in Italy. Ma anche storia millenaria, cultura.

Lungo il fiume Po, le abbazie e corti monastiche aperte, castelli di difesa del territorio e grandi fattorie agricole offrono uno spaccato dell’arte alimentare italiana. Si scoprono i luoghi
famosi dell’aceto balsamico tradizionale di Modena, tartufi di Cuneo, culatello di Zibello, coppa Piacentina, panettone di Milano, mostarda e torrone di Cremona, prosciutto di Parma, Lambrusco
Asti e Prosecco.

I pacchetti turistici di 3-7-10 giorni permettono di stare a Milano e di muoversi nelle vicine città d’arte con visite alle imprese produttrici. UnPO è il “FUORISALONE” ricco di
sorprese e di gusto autentico vero, quello della dieta alimentare italiana: 100 DOP-IGP si producono con rigide regole di sicurezza e garanzia per il consumatore mondiale, sono diffusi nel mondo
e rappresentano i più noti “ambasciatori” della cultura, civiltà, qualità italiana.

I Distretti lungo il Po mettono a disposizione manifestazioni, visite in aziende, alberghi, ristoranti, ostelli e locande. Offerte per tutte le tasche.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento