Una ricerca dimostra come il cioccolato al latte sia un gusto tipicamente femminile

Una ricerca dimostra come il cioccolato al latte sia un gusto tipicamente femminile

Roma – Le donne tendenzialmente preferiscono il cioccolato al latte, gli uomini il fondente, ma sono frequenti i ripensamenti da entrambi i fronti. Fedeli alla linea – o solo latte o solo
fondente – sono una minoranza del 25%. E’ quanto risulta dalla ricerca condotta dagli psicologi di Ipsos per Nestlé Perugina.  

Secondo gli psicologi il cioccolato al latte sarebbe per lo più associato all’universo femminile mentre il fondente all’universo maschile. “Questa divisione – afferma Giulia Bertini di
Ipsos – è riconducibile a caratteristiche diverse e a esigenze spesso contrapposte: chi ama il cioccolato al latte cerca un’esperienza totalizzante, associata alla ricerca di un momento
unico di evasione e abbandono; assaporando il cioccolato al latte si cercano coccole e conforto, provare un vero e proprio ‘piacere del cuore‘. I
fondentisti, ricercano invece il ‘piacere della testa‘; si tratta di un consumo più controllato e cerebrale, la degustazione è fatta con un
certo rigore. Chi preferisce il cioccolato fondente è attratto da un mondo più ruvido e tagliente come le forme del fondente, ma allo stesso tempo raffinato, operando in una
dimensione in cui prevale la logica alla suggestione emotiva”.  

Secondo la ricerca, il 55% degli adulti di età superiore ai 24 anni preferisce il cioccolato al latte, mentre il 45% ama il cioccolato fondente. La scelta del cioccolato preferito sembra
essere legata al sesso: fra i maschi i “lattisti” sono il 52% e 48% i “fondentisti” fra le donne la preferenza per il cioccolato al latte sale a 58%.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento