UE: commercio al dettaglio a febbraio -0,5%

Vendite del commercio al dettaglio in calo dello 0,5% nel mese di febbraio rispetto a quello precedente nei 15 paesi della zona dell’euro: lo sottolinea Eurostat, l’ufficio europeo di
statistica, che per l’Ue-27 indica invece una crescita dello 0,3%, in gennaio il commercio al dettaglio era invece aumentato in entrambe le zone, rispettivamente dello 0,5% e dello 0,6%.

Su base annua, il volume delle vendite, sempre in febbraio, e’ diminuito dello 0,2% nella zona dell’euro ma aumentato del 2% nell’Unione europea. Quanto si singoli comparti, Eurostat segnala,
su base mensile (febbraio rispetto a gennaio), una diminuzione delle vendite dello 0,2% nella zona dell’euro e un aumento dello 0,5% nell’Ue-27 per alimentari, bevande e tabacchi. Il settore
non alimentare e’ invece diminuito in entrambe le zone rispettivamente dello 0,8% e dello 0,1%. Gli aumenti più consistenti del commercio al dettaglio sono stati registrati in Estonia e
Lussemburgo ( 3,2% ciascuno), Belgio ( 3,1%) e Finlandia ( 2,8%); le maggiori diminuzioni sono invece quelle segnalate in Germania (-1,6%) e in Polonia (-0,3%). Per l’Italia Eurostat riporta il
solo dato di gennaio (-0,1%).

Leggi Anche
Scrivi un commento