Turismo, Castelfalfi: il Comune dà la parola ai cittadini

Toscana – Cosa sta accedendo a Montaione, il comune a cavallo tra le province di Firenze e Pisa? Qualcosa di nuovo, certamente. Parliamo del progetto presentato dalla compagnia turistica
Tui proprietaria della tenuta di Castelfalfi, ma parliamo anche di quanto è accaduto nel corso di queste ultime settimane: dal 30 settembre è in corso a Montatone un esperienza
originale e innovativa, un ‘dibattito pubblico’ sui contenuti di questo progetto.

Si tratta della prima esperienza di coinvolgimento dei cittadini su grandi interventi che riguardano il territorio che prende ispirazione dall’esperienza della Commission National du Debat
Public attivata in Francia dal 1996.
Con l’attivazione di questo strumento abbiamo inaugurato in Toscana una nuova stagione dell’urbanistica: fondata anche sulla partecipazione attiva dei cittadini e delle sue istanze tramite
processi strutturati e organizzati, all’insegna della massima trasparenza e della più ampia comunicazione.
Si chiama infatti www.dp-castelfalfi.it – e dp sta per dibattito pubblico – il sito costruito appositamente ad uso e consumo di quanti vogliono conoscere le caratteristiche dell’intervento Tui
ed esprimere le proprie opinioni e apportare il proprio contributo.
L’assemblea che concluderà il percorso del ‘dibattito pubblico’ si svolgerà a Montanione il prossimo
venerdì 14 dicembre alle 21.00

In quella occasione il prof. Massimo Morisi, Garante della comunicazione nominato dall’amministrazione comunale, presenterà il Rapporto conclusivo sull’attività di partecipazione
svolta e sui risultati che questa ha prodotto. In vista di questa scadenza è prevista, per mercoledì, la diffusione dei seguenti comunicati:
– Montaione e il governo del territorio
– Castelfalfi tra passato e presente
– Le caratteristiche del progetto Tui: numeri e prospettive
– Il ‘dibattito pubblico’ in cifre: come funziona, chi ha coinvolto, con quanti e quali mezzi e con quali risultati.
L’incontro conclusivo di venerdì è aperto alla partecipazione dei giornalisti.

Per i necessari approfondimenti consultare il sito:
www.dp-castelfalfi.it

Chiara Bini

Leggi Anche
Scrivi un commento