Tremonti elimina la retroattività sul bonus energia, ma “i crediti di imposta non possono essere un bancomat”

 

Il Parlamento togliera’ la “retroattivita’” dalla norma che introduce modifiche al bonus fiscale del 55 per cento sugli interventi di risparmio energetico. Questa la
principale novità illustrata dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti nel corso della sua audizione davanti alle commissioni Bilancio e Politiche europee della Camera.

Un’audizione convocata per illustrare le strategie messe in campo dall’Italia per superare la crisi economica.

“La retroattività e’ un errore di cui dobbiamo farci carico in sede di conversione”.

I crediti d’imposta, ha affermato Tremonti, “non possono essere tuttavia un bancomat perchè troppe volte in passato sono stati usati come tali, creando un effetto di
illusione per i beneficiari”.

Tremonti ha definito “incivile” l’introduzione di crediti di imposta che poi non sono sufficientemente coperti: “Questo non accadrà con il nostro Governo”.

Occorre fare una corretta copertura per evitare di “creare facili illusioni”.

Leggi Anche
Scrivi un commento