Tour dell’Oktoberfest 2019 con Rational

Tour dell’Oktoberfest 2019 con Rational

Ogni anno l’Oktoberfest, il più grande festival popolare del mondo, attira milioni di ospiti a Monaco di Baviera. Ma cosa succede dietro le quinte? Ce lo racconta Michael Lorenz, consulente Rational.

Prima dell’apertura del popolare festival c’è un gran fermento sulla Theresienwiese, nome ultracentenario del tradizionale luogo in cui si svolge l’evento. I tendoni, lunghi diversi metri, sono montati da settimane. Tutto il resto necessario per affrontare i 16 giorni dell’Oktoberfest viene trasportato da macchine e furgoni. Le pareti provvisorie in legno sono state appena pitturate e nelle cucine dei tendoni iniziano ad arrivare le materie prime. Il momento giusto per Michael Lorenz di incontrare ancora una volta i vari chef nei tendoni.

Il cuoco e master chef è consulente Rational da oltre cinque anni e assiste gli osti del festival non solo durante il periodo dell’Oktoberfest, ma durante tutto l’anno nei loro ristoranti. “La maggior parte degli chef decide già a gennaio o febbraio che menu portare al festival. Già a inizio anno ci sentiamo per telefono per definire come gli apparecchi di cottura ed io possiamo essere d’aiuto durante l’Oktoberfest“, ci svela Lorenz. In nove dei grandi tendoni si cucina con gli apparecchi Rational. Complessivamente, all’Oktoberfest, vengono utilizzati 130 SelfCookingCenter e VarioCookingCenter. C’è molto lavoro da fare per il consulente 47enne.

Anche oggi Lorenz passerà in rassegna le diverse attività per verificare le installazioni e i programmi di cottura sugli apparecchi. Anatra, arrosto di maiale, costine, ma anche Kaiserschmarrn, gnocchetti al formaggio e gratin di patate vengono preparati nei SelfCookingCenter e VarioCookingCenter, molti anche durante la notte con la funzione di cottura notturna. “Questo permette di risparmiare materie prime, ma anche di ridurre di molto il tempo necessario il mattino dopo. E’ sufficiente che i cuochi inizino la loro giornata lavorativa alle 7 del mattino“, spiega Lorenz.

In un tendone lavorano in media dai 35 ai 50 cuochi per preparare fino a 8.000 portate principali al giorno. Molti di loro tornano ogni anno per lavorare all’Oktoberfest durante le ferie. “Se necessario parte del mio servizio è anche fornire ai nuovi collaboratori una breve formazione direttamente alle attrezzature installate nel tendone” afferma Lorenz e aggiunge: “In caso di accessori o detergenti mancanti organizzo in momenti critici anche la fornitura diretta nel tendone.

Oltre sei milioni di ospiti partecipano ogni anno all’Oktoberfest e Michael Lorenz è uno di loro, come tutti gli anni. Una visita alla Wiesn, come chiamano il festival i monacensi, è d’obbligo. E anche se il consulente Rational partecipa al festival più grande del mondo in veste privata con la sua famiglia, una breve visita agli chef non può mancare.

Leggi Anche
Scrivi un commento